lunedì 28 giugno 2010

(In)fedeli. In fila per tre col resto di due

http://www.mamoiada.net/processione-anni-%2750.gifQuesto post forse potrebbe alloggiare anche nel blog serio però gran parte del succo vacuolare centrale riguarda la religione, che come sappiamo non è una cosa seria.

ODIO LE PROCESSIONI
In questi giorni nel mio paese del cacchio è festa patronale. Si osannano delle statue che qui chiamano Nicola, Giuseppe e Paolo. Li chiamano 'santi'. Per 4 giorni vanno avanti e indietro per le vie (agibili) del paese. Già, 4 giorni nell'anno in cui riprendono le feste dopo l'interruzione post-sisma. Fosse per me ste feste non ci sarebbero mai. La processione è l'emblema dell'ipocrisia umana. Uomini e donne di tutte le età, condizione sociale si ritrovano assieme per celebrare uomini importanti (per chi ci crede), che sono saliti al cielo e senza pagare il biglietto: quando l'Alitalia non esisteva (quindi non era stata sputtanata) e volare era ritenuto un segno divino. Le persone che costituiscono il serpentone, nel mio paese serpentello poichè la popolazione è ridotta, sembrano tutte uguali. Sorridenti, rilassati e a volte emettono schiamazzi per richiamare l'attenzione del compare o della comare di turno.
Nella realtà di tutti i giorni questi esseri (dis)umani criticano, sparlano, se ne dicono tutti i colori soprattutto alle spalle. Zoccole, traditori, bestemmiatori accaniti, bugiardi patentati, violenti cronici tutti a cantare inni 'sacri' e scortare gli idoli. Li guida un tale vestito da rapper: il prete. Qui il prete è un rumeno dall'aspetto di tagliaboschi (quelli dei film horror) che per altro dice La bestemmia è una forma di amore verso Dio. Ammazza! Pensate cosa può essere l'odio!
Sarà per questo che lo hanno sostituito, solo per l'occasione, col vecchio prete (integralista cattolico DOC)?

Proprio ieri una persona mi ha chiesto: Secondo te i credenti sono persone migliori? 
Bè se i credenti sono quelli appena citati, APRITI CIELO! Forse qualche decennio fa, ad esempio quando è stata scattata la foto in alto a sinistra, le persone credevano davvero in quello che facevano.

3 commenti:

  1. i credenti sono come tutti gli altri, se non peggio!

    RispondiElimina
  2. l'ultima volta che ho incontrato una processione è stata in curva nella mia via... era la via crucis e il clacson non è stato preso benissimo!
    :)
    saluti

    RispondiElimina
  3. I credenti son i preferiti dai potenti perchè son dei creduloni!

    RispondiElimina