domenica 28 novembre 2010

È meglio amare o essere amati? Nessuno dei due se il vostro colesterolo è più di seicento

Io vi amo come nessuna parola umana potrà mai esprimere. Ho bisogno di voi. Voi soltanto siete vera; voi siete la Verità che il mio spirito cerca. Il resto è vano. Il resto è nulla
(Il Piacere-D'Annunzio)

Sono un pazzo, un drogato, un illuso, un sognatore, un bambino, un malato. Sono un uomo che ama. Non mi era mai capitato di provare un sentimento così forte a tal punto da farmi vergognare per alcuni pensieri, desideri. Sento crescere ogni giorno dentro me un fuoco che diventa più forte quando vedo Lei. Poco più di un mese fa ero una persona triste ed avevo in mente solo l'università. Poi è accaduto quello che non potevo immaginare e sono cambiato.

L'Amore è un delitto nel quale non si può fare a meno di un complice
(Baudelaire)


Io non ce l'ho il complice. Lei non è innamorata di me (o lo nasconde). Credo di interessarle ma posso sbagliarmi. Mi stuzzica, credo che stia mettendo alla prova la mia pazienza. Negli ultimi giorni ha detto delle cose che in un altro periodo della mia vita mi avrebbero ucciso, mi avrebbero fatto mollare. Ora no. Ora hanno l'effetto di caricarmi al massimo. La cosa buffa è che certe frasi che in altri periodi mi avrebbero fatto incazzare ora mi fanno impazzire d'amore oltre ogni limite mai conosciuto.

La felicità non sta nell'essere amati: questa è soltanto una soddisfazione di vanità mista a disgusto. La felicità è nell'amare. 
(Thomas Mann)

In effetti io sono felice. Pur non vedendo contraccambiare il mio sentimento io sono felice. Sono felice nel vederla sorridere, sono felice nel sapere che lei esiste, sono felice nel sapere che lei non è truzza o montata e non si atteggia da troia. Non mi era mai capitato di dover attendere in amore e perciò chiedo consigli. Alfredo, 20 anni, mi ha consigliato tre diversi approcci:
1- Falla ridere ma tanto (ciò che so fare meglio tra l'altro)
2- Trattala male ma non picchiarla
3- Lo so che è brutto dirlo ma come ultima alternativa... falla ubriacare e scopatela!
Sandro, 40 anni, mi consiglia di fare lo smielato e, seppur recalcitrante all'idea, ammetto che funziona. "Mattè, alle donne devi dire quello che loro vorrebbero sentirsi dire anche se non lo pensi..."
Yang mi consiglia di insaccarle 30 cm di lingua nel gargarozzo.

L'unica cosa che mi irrita in questa storia è il non poter stare da solo con lei. Perfino quando mi dichiarai non eravamo completamente soli: d'altronde l'università è un luogo pubblico (ancora per poco visto che nella riforma sono previsti i privè). Da quel giorno lei ha sempre fatto in modo di accompagnarsi ad un'amica e credo che lo faccia di proposito. A me questo fa girare i coglioni perchè mi riduco a fare il romantico su facebook, ovvero uno dei siti che trovo più odiosi ed inutili sulla faccia del web. Pazzesco ma posso stare "solo" con lei in chat (dove per altro non so mai che dire) proprio nella chat che odio.
Per amore questo ed altro, direte voi. In effetti faccio cose che ritenevo impossibili fino a pochi giorni fa: sono  arrivato su suggerimento di una ragazza, a dedicarle una canzone di Ligabue* che ho a malapena ascoltato. Per conquistarla sono disposto a ricorrere a trucchetti meschini. Però non sono ossessionato cioè non mi ammazzo di pippe pensandola. Non penso che lei sceglierà me perchè costretta a farlo nè voglio forzarla. Non le ho detto che la amo dopo quel giorno in cui mi dichiarai perchè è inutile ripetere quello che si prova, altrimenti si corre il rischio di trasformarlo in una promessa elettorale. "Abbasseremo le tasse" no, non si può ridurre un sentimento ad un misero slogan.

Ora non capisco più quelli che mi dicono di esser contenti avendo trovato "l'amore a distanza": io lo so come funziona e per questo m'incazzo con le persone che ci cascano. Alcune cose positive ci stanno per carità, però non puoi portare avanti una relazione in cui uno dei due (se non entrambi) ha più corna di una mandria di bufali. Trovo tutto ciò assurdo e... bè non trovo altri aggettivi. Cazzo ragà vi perdete gli sguardi, le carezze, i succhiotti, le succhiate, le scopate, le botte... ed altre romanticherie!

Voglio tenerla per mano, voglio baciarla, voglio fare l'amore con lei. Ogni giorno penso a come potrebbe essere tutto questo. Per ora le faccio dei favori, piccole cose che comunque mi fanno stare meglio. Per conquistarla sto usando trucchetti, bugie, insomma una tattica che mai avrei pensato di dover adottare per conquistare una donna. Mi sento IL PREDATORE per la prima volta nella mia vita. Il predatore a cui tutto è concesso (a fin di bene ovviamente)


* il Ligabue post "L'odore del sesso" musicalmente parlando mi fa venire il latte alle ginocchia e mi atrofizza le palle

Ed ora, per chiudere questo post smielato, una canzone di un gruppo che si è sempre contraddistinto per il bon ton ed il romanticismo 


11 commenti:

  1. A me è capitato anni fa. Purtroppo per me non è finita bene e vorrei non essermi mai innamorato di lei perchè ora non riesco a non odiarla anche se so che lei non ha nessuna colpa.
    Dice il filosofo: L'amore è merda (se ti va male)
    ma se ti va bene è la droga più bella del mondo.
    Spaccaglielo dentro!

    RispondiElimina
  2. vabbè va, passerei la mano su questo argomento...
    però un amico qualche giorno fa mi ha detto: non bisognerebbe mai smettere di dire alla persona che amiamo che l'amiamo, anche quando finge di non ascoltarci.
    bah... forse funziona, ma io temo funzioni solo se deve funzionare, questo è il punto.
    e sono anche convinta che ognuno di noi sa bene se l'altro sta "facendo finta di niente" o "non gliene gfrega niente".
    possiamo raccontarcela ma non non intuire

    RispondiElimina
  3. "un gruppo che si è sempre contraddistinto per il bon ton ed il romanticismo"


    Fuck yeah, un gruppo di cavalier cortesi incompresi, IMHO.

    RispondiElimina
  4. io non ti do consigli. Sono la persona meno adatta per dare consigli d'amore. Però faccio il tifo per te. Vivila come viene, perchè quello che già vivi, mi sembra molto bello.

    RispondiElimina
  5. io mi allineo a Setarossa, mi sento di dirti di vivere cioò che ti fa star bene, così come è amico mio

    RispondiElimina
  6. Inneres il Love già mi mette di buon umore. In effetti leggendo verrebbe da dire la propria opinione, dettata dalla propria esperienza. Poi però capisci che il distacco con il quale valuti queste cose è ingiusto. Non mi rimane che farmi una bella scorpacciata di belle sensazioni e naturalmente augurarti di viverti il tutto con questa forza.
    Yin

    RispondiElimina
  7. Cavolicchio ... la parola da inserire per postare che mi è apparsa è Sorka!!!! ... emh ok mi faccio una bella risata va!!!
    yin

    RispondiElimina
  8. Ma stai a scherza', vero? No, dico: ma stai a scherza'.
    :D

    RispondiElimina
  9. "Mattè, alle donne devi dire quello che loro vorrebbero sentirsi dire anche se non lo pensi..."
    Mattè, sientammè. Le donne c'hanno il cervello. Tu non lo vedi ma c'è, come il punto G. Il cervello funziona sempre, come il punto G.
    Tu azzardati a fare una cosa qualunque in cui non credi veramente e il cervello della donna, aiutato dall'olfatto e dalla vista della donna stessa, rileverà a miglia di distanza che sei un minchione. E per te sarà finita.

    RispondiElimina
  10. Oceano: io non credo che lei sia stupida altrimenti non le starei ancora appresso

    RispondiElimina