domenica 26 dicembre 2010

Comunquemente è festa

Avvertenze: questo post l'avevo preparato per ieri ma a causa di assenza di connessione (fottuta connessione di merda!) ho dovuto rimandare ad oggi. Per cui non prendetemi per matto. 

Auguri
 Un natale tranquillo

che sia aperto ai sentimenti

Buon Natale anche a Giuliano. Cos'altro dire... tutti diventano buonisti in questo periodo, tutti mi fanno più schifo.
Sobrietà prima di tutto.

Io a natale sono più stronzo. Sono un grinch umano. Solo da bambino queste feste mi piacevano, perchè si stava in famiglia ed era bello. Poi crescendo ho capito che "meno siamo-meglio stiamo" e comunque sia sono pure ateo, quindi non faccio più il presepio. Attendo una valanga di post sul mio profilo facebook, una valanga di auguri da perfetti sconosciuti che non chattano mai col sottoscritto. Attendo sms da parenti ed ex amici con cui non parlo da anni (*1). Odio i film di natale e la manìa dei produttori televisivi di trasmettere alcuni film solo in questo periodo (*2) anche se non c'entrano niente con le festività. Consumismo, buonismo, populismo, fancazzismo. Continuo a domandarmi perchè i concerti li trasmettono solo a Natale e capodanno e perchè tutti diventano improvvisamente intenditori di musica classica. Possibile che dobbiamo sorbirci Gigi D'Alessio dal 2 gennaio fino al 23 dicembre?!
E poi che palle quelle pubblicità di pandori, panettoni, torroni e affini che vanno in onda da 15 anni! Quello che chiederei al grande capo se fossi un cretino è noto.


 Per par condicio devo lasciare un pensiero alle amiche  virtuali

Poi non dite che vi tratto male


Proprio per voi donne ho un'idea regalo. Non sapete cosa dare al vostro uomo? Siete ancora in tempo per allietarlo. Lo scalda pene potrebbe essere un regalo molto gradito visto il periodo. Io comunque resto affezionato ai metodi tradizionali.

*(1) non mi sono arrivate valanghe di "Auguri" - "buon natale" ecc. Evidentemente le lettere minatorie son servite a qualcosa.



* (2)a proposito di film, ieri mattina canale 5 ha mandato in onda "Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato". Ogni anno il 25 mattina. Il film è bellissimo però non vedo riferimenti al natale. Ieri inoltre tra Rai e Mediaset si sono divertiti a sparare tutta la filmografia di Robin Williams.



1 commento:

  1. i film natalizi a Natale, sono come le scorpacciate di carciofi a Pasqua. Son quelle tradizioni, tu chiamale qualunquismo se vuoi, che in fondo sono innoque e non mi dispiacciono. Sì decisamente bel film, forse lo trasmettono perchè a Natale si mangiano chili di cioccolata. Forse morirà anche questa tradizione. Il pranzo di Natale non era molto diverso da molti pranzi inter anno. E quindi anche a livello alimentare è morto qualcosa. Prima era un premiarsi, il gran pranzo. Si ammazzava la gallina per il brodo, il vitello per l'arrosto...C'erano tante cose buone da mangiare perchè era festa, e tutti dovevan esser premiati. Era Natale, si stava in compagnia, il lavoro poteva aspettare ecc ecc. Ha perso di valore. Adesso sto guardando "La bella addormentata" su RAiUno. Bello davvero, poetica favola buona, meglio di quelle ciniche e ammiccanti di adesso. Va beh divago... Ma sorrido, perchè a Natale, è tradizione che ci siano i Grinch come te, che critichino tutto questo qualunquismo. E annamo avanti così :-D

    RispondiElimina