lunedì 24 gennaio 2011

Chi di pompa ferisce, di pompa perisce


Mi ricordo un periodo della mia vita, verso la fine del percorso scolastico, in cui iniziavo a rendermi conto di quanto fosse complicato l'universo femminile e di quanto fossero idioti i maschi che tentavano di capirci qualcosa. La mattina prima di entrare a scuola ci ritrovavamo davanti all'ingresso a chiaccherare. Era l'inverno del 2006 e notammo che una persona arrivava sempre tardi, proveniente dalla palestra. Tutti incuriositi ma nessuno che gli chiedesse come mai avesse assunto quella strana abitudine. Cosa ci sarà mai dietro la palestra? Era il pensiero, suppongo, di tutti. Un giorno gli fu posto da un nostro compagno di classe quel quesito e lui rivelò un segreto a dir poco sorprendente "Ci sta una dei geometri che mi fa i pompini". 
Sorpresa sul serio, almeno per me. In primis perchè quella faceva dei pompini a uno che manco conosceva verso le 8 di mattina, dietro la palestra con un freddo cane (anche temperature sotto lo zero). Lo faceva in cambio di "regali" che potevano essere ricariche telefoniche, soldi, vestiti. Per altro la tizia era fidanzata con uno della sua scuola (si perchè eravamo tre istituti in uno) quindi una vera zoccola. Il mio compagno di classe era fidanzato con una brava ragazza che mi pare fosse compagna di classe della pompinara, quindi pure lui era un porco.  Dopo qualche giorno la tipa iniziò a fare il doppio turno: la mattina succhiava da quello e il pomeriggio si scopava un altro (sempre della nostra classe e sempre in cambio di doni). I due ragazzi si mettevano d'accordo e si scambiavano i turni, come in fabbrica. Dopo un po' si aggiunse un altro e poi... beh son rimasto a tre miei compagni di classe che se la fottevano (ma non è detto che non si sia aggiunto qualche altro morto di fica). Io ero fidanzato con quella vergine merinos di cui ho già parlato ma non sarei stato interessato a provare con la zoccola anche in caso di status single.
Mi chiedevo come fosse farselo succhiare da una donna però pensavo che non era quello il momento e soprattutto il modo. Pagare per un rapporto sessuale, una cosa che ho sempre trovato da disperati se non da pervertiti. Quella storia ha cambiato il modo di vedere la sessualità da parte mia. Quei ragazzi che ritenevo amici hanno cominciato a farmi schifo per quel tipo di comportamento (poi l'amicizia s'è rotta ma per altri motivi). Hanno speso una cifra vicina al PIL dell'Uganda per trombare una troietta. Tra l'altro era bruttissima: la faccia come un cane pechinese, il corpo esilissimo (tipo quello della modella anoressica crepata poco tempo fa) che da noi si dice "com nu palitt p regg li pummador", completamente piatta. Nulla di femminile nell'aspetto e nel modo di parlare, vi assicuro io c'ho purtroppo parlato constatando la pochezza di quell'essere. Loro ci andavano solo perchè sapevano che era una puttana. Girava la voce e sempre più gente si proponeva per fare da partner momentaneo. In questo odio gli uomini (anche se quelli erano uomini solo anagraficamente): basta che sanno che una la dà facilmente e ci vanno, dei morti di fica colossali. Molti maschi vanno con una solo perchè sanno che ha fama da zoccola. Poi ti sfottono se ti fidanzi con una bonazza che non è troia. Valli a capire...




Emilio Fede: Quale la… la gemellina?

Nicole Minetti: Con tutta la pazienza sulla faccia della… si

Emilio Fede: La gemellina gli fa: “senti mi devi fare un favore guarda io sono stanca, perché mi portano sempre, non è la prima volta, io non so perché mi fanno questa guerra, io avevo scelto un appartamento, adesso me lo tolgono perché lo danno a Maristella, mentre invece io devo andare in uno più piccolo”… pensa questi che fanno la fa.. facevano la fame…

Nicole Minetti: Ma ti rendi conto?

Emilio Fede: la fame!!

Nicole Minetti: Si, si da Napoli, certo!

Emilio Fede: Pompini a 300 Euro, pompini a 300 Euro.. (le voci si sovrappongono)

Nicole Minetti: Si si, bravo esatto…

Emilio Fede:.. Anche meno!!

Nicole Minetti: Esatto! Dovrebbero ringraziare dove, dove passa

Emilio Fede: Tutt’e due facevano notte con qualcuno per 300 Euro! 

Poi leggi questo e capisci che quelle cose di 4 anni fa sono attualissime e che non erano dei casi isolati. Qualche mese fa venni a conoscenza della prostituzione minorile ai tempi dell'iPhone: a Le Iene intervistavano alcune ragazzine che pur di poter compare un telefonino di ultima generazione facevano sesso con dei compagni di classe se non addirittura con adulti in cambio di soldi. Lo stesso meccanismo della meretrice d'inizio post? Più o meno, perchè secondo me quella era affetta da una grave sindrome di Messalina. Mi risulta triste pensare che delle ragazzine si prostituiscano per così poco, mi risulta triste che delle ragazzine si prostituiscano volontariamente.  Poi crescono e finiscono nel salotto di Signorini o negli show di Barbara D'Urso a raccontare di quando sono state violentate dall'orco cattivo. Ah, vi ricordo che Fede è un giornalista, la Minetti è consigliere regionale della Lombardia ovvero la regione più ricca d'Italia e tra le più ricche d'Europa.


Secondo te 300 € per un pompino è un buon prezzo?
Ottimo... se non devi uscirli. Se devi incassarli è ottimo, lo farei anche io
Non devi uscirli?
Non devi sborsare ahahah
(...)
Dunque se io ti pagassi 300 euro mi faresti un pompino?
Si
Azz. Sensi di colpa ?
No.
...
Oh sono sempre 300 euro. 
La dignità non ha prezzo.
Matt a te lo farei lo stesso... ma 300 euro oh!

Questo me l'ha detto una persona intelligente, lo giuro. Siamo davvero arrivati ad un livello così basso che fare una pompa in cambio di soldi non solo è necessario ma anche dignitoso. O forse sono io il retrogrado. Sto pensando, se capitasse che una donna mi dicesse Succhiami la fica, slinguazzamela tutta e ti do tutti i soldi che vuoi. Magari sto nella merda economicamente e quella è pure gnocca, intelligente, condivide i miei interessi, valori, ideali e bla bla bla. Ho una dignità porca miseria! Io te la succhio ma poi ti restituisco tutto (e con gli interessi!)


9 commenti:

  1. c'è un solo appunto giovane uomo, questo: "Poi crescono e finiscono nel salotto di Signorini o negli show di Barbara D'Urso a raccontare di quando sono state violentate dall'orco cattivo".
    non ci cascare, finiresti per uniformarti a quegli omuncoli di cui hai scritto ;-)
    per il resto direi: parliamone...

    RispondiElimina
  2. ricordiamoci che Woodcock ci sarebbe arrivato, peccato che era partito troppo lontano, dalla base della piramide.

    RispondiElimina
  3. Shadow: è un dato di fatto, io sto parlando di mignotte (Karima lo è) non di fanciulle con le sinpasi giuste.

    RispondiElimina
  4. Più ci sono cose da desiderare, più ci saranno porci e troie che fanno tutto per soldi!

    RispondiElimina
  5. This is very interesting, You're a very skilled blogger. I've joined your feed and look forward to seeking more of your magnificent post. Also, I've shared your website in my social networks!

    RispondiElimina
  6. Che storia svendersi per una ricarica, che poi parliamoci chiaro ci vuole più intimità per il sesso orale che per una scopata. Una volta andavano dietro la palestra della scuola tua, ai miei tempi dietro la palestra ci scambiavamo baci, ma tra fidanzatini e non certo per soldi.
    Ora invece fanno le camgirls...dove arriveremo...
    Un dubbio mi resta, se le ragazzette non hanno tanti soldi e fanno questo ai loro coetanei in cambio di regali, quelli dove li prendono? Non possono certo dire ''Mamma sgancia che devo pagare una pompinara''!

    RispondiElimina
  7. Che povertà, tutti i loro soldoni non riusciranno mai a comprare emozioni vere...
    Quelle ragazzette sono il raccolto di cio' che hanno seminato.
    Un sorriso Inneres =)

    RispondiElimina