sabato 22 gennaio 2011

I have no dream, but i like pilu

http://chetempochefa.blog.rai.it/files/2010/12/2.jpg 

Ieri sera ero con delle mie amiche. Dopo cena mi viene un'idea: facciamo il bunga bunga! Loro ci stanno e le mando a cambiare i vestiti. Mi piazzo nel lettone di Lenin vestito da Konan il barbaro ed arrivano una ad una: Irina e Veruska vestite da poliziotte, Olga da infermiera, Erika e Marika da odontotecniche, Elena, Gloria e Valentina da ausiliari del traffico. Però c'è un ma: non mi ricordo il passo seguente e non ho a disposizione le 400 pagine di intercettazioni della Procura di Milano e allora chiamo Emilio Fede. 
Pronto?
Senti Emilio, vorrei sapere com'è che finisce il bunga bunga perchè io sto qui con 6-7 sventole e le ho fatte vestire a modo...
Embè?
Eh non ricordo la parte dopo... che devo fa? 
Ora non posso parlare che se m'intercettano pure sta volta so dolori. Ma tu chi sei?
Il nipote di Topolanek.

Riaggancia ed io resto col cerino in mano. Ad un certo punto arrivano altre smandrappate perchè quelle cretine avevano chiamato tutte le amiche che hanno. Erano un centinaio. Solo che erano finiti i costumi, mi tocca chiamare Armani. Ma il numero di Armani non e l'ho perchè non è uscito. Ultima soluzione, chiamo Santoro e gli chiedo se può mandare a casa mia i suoi inviati.
Dai mi servono almeno intrattengono ste disgraziate mentre cerco di uscire dal retro.
Scusa ma ora che c'è il numero di Berlusconi non hai problemi. Chiama lui.
Cavolo Michè, non c'avevo pensato comunque tu manda Ruotolo almeno qualcuna di queste la sbatto fuori.

Chiamo Berlusconi e il telefono squilla a vuoto. Riprovo...riprovo finchè risponde qualcuno, una voce maschile di quelle un po' da eunuco e penso che sia una voce conosciuta.
Scusi ma lei chi è?
Chi è lei piuttosto? Sa di chi è questo numero?
Certo, del presidente del consiglio. Gli devo chiedere una cosa.
Ora non può, è a vedere Forum.
Ma se è l'una di notte!
Lui lo registra e lo vede di notte, sa com'è, ora non può fare quello che faceva prima.
Davvero s'è ridotto a vedere un tribunale televisivo in tv? Mamma mia. 
Si da il caso ch'io sia la sua fidanzata, ora lo sa.
Lei è un uomo...
Si, sono Bondi.

Riaggancio e vado a vomitare. Quando esco dal cesso trovo tutte le stagiste che fanno a gara per farsi intervistare e cercano di rimorchiare quelli della troupe di Annozero. Io prendo le mie fedelissime da parte e faccio un discorso serio. Oh quelli non hanno una lira. Loro mi fanno notare che anch'io sono uno straccione e a quel punto viene a galla l'orgoglio del macho latino. Le prendo e le porto al Mac, visto che mia nonna mi ha dato i soldi per una cenetta. Avete visto che posso pagarvi una cena coi fiocchi? E loro tornano a sorridere, quei sorrisi che avevo visto qualche ora prima, quando le avevo acquistate su eBay. Torniamo a casa mia (che non è mia ma di uno del gruppo misto che sta in vacanza all'Ucciardone) e la troupe finalmente se n'è andata e sono sparite pure le altre zoccole. A quel punto mi viene la trovata geniale: Sapete che c'è? Fanculo il bunga bunga e torniamo ai metodi classici.  1 contro 8. Prima però preparate il defibrillatore.

Ah, una spiegazione sul dipinto che apre il post. In realtà è una foto dei soliti paparazzi comunisti inviati da Fini. La foto mostra uno della scorta del Presidente del Consiglio (tale Ciro Mazzachiodata) che becca in flagrante Ruby rubacazzi. La donzelletta stava tentando di rubare la discografia di Apicella proprio dalla stanza del capo del governo. Il resto non ve lo racconto, basta che leggiate il titolo dell'opera.

4 commenti:

  1. Vedo che 'sta storia ci sta facendo ridere tutti, oltre che indignare, per mille ragioni e in mille modi diversi. Bacio, buona notte :-)

    RispondiElimina
  2. E' il lettone di Lenin che fa la differenza.

    RispondiElimina
  3. Cosa ti potevi aspettare da un ex-comunista come Bondi?

    RispondiElimina
  4. Bondi, lo avevo sospettato! Ma è ufficiale?

    RispondiElimina