lunedì 7 febbraio 2011

Equivoci

Oggi è una di quelle giornate in cui mi verrebbe normalmente voglia di mandare tutti a quel paese, anche voi nerd e fantomatiche figone saccenti che fate finta di essere appassionati del mio blog. Ho dato un esame facendo scena muta ergo tanta fatica per nulla, fa un caldo tremendo, come se non bastasse son tornato a casa su una corriera vecchissima e sgangherata. A casa ho duvuto fare i soliti mini traslochi di mobili settecenteschi che pesano un quintale ciascuno situati nei meandri più reconditi e alla fine di tutto mi son ritrovato la tuta piena di peli di zoccole (purtroppo non quelle in tacchi a spillo). Voi direte: e sticazzi! In effetti niente di trascendentale però non vi avrei parlato di questo se non fosse accaduta un'altra cosa...

Ero con due colleghe nel supermercato adiacente al polo didattico. Le accompagnavo a fare la spesa. Una si è allontanata verso il banco dei salumi dove ci sono anche i panini già confezionati ed io sono rimasto accanto all'altra, che ordinava un calzone dal banco della tavola calda. Quando ci siamo spostati per raggiungere l'altra ragazza, un signore (sulla sessantina e di aspetto trasandato) ha esclamato "CHE BELLA COPPIA CHE SIETE!" Io voltandomi verso di lui ho risposto senza pensarci "Ehm non siamo una coppia" ed è arrivata subito la replica (mentre lei si sganasciava dalle risate)  "Come no? Siete fratelli?" Interviene lei "No." Lui la guarda e dice "E ti lasci scappare un pezzo di ragazzo come questo?" Lei rossa dalla vergogna ribatte "Io sono fidanzata!" e l'arzillo signore sfodera la predica finale "Ma che te ne frega, mandalo affanculo il tuo ragazzo!" Lì mi viene il colpo di genio "Eh, è quello che le dico sempre io" (in realtà ci parlo poco con questa ragazza e non mi permetterei di arrivare a tanto). Si conclude tutto con noi due che fuggiamo tra le risate generali e con gli occhi di tutta la clientela dei reparti panetteria e salumeria addosso: vabbè che quello urlava ma la gente non si fa mai una vaganota di cazzi propri!


4 commenti:

  1. Chissà perchè la frase finale non mi suona nuova.......

    RispondiElimina
  2. a me un signore disse: ma lascialo che sembra tuo padre!

    RispondiElimina
  3. Uè, non mi avrei messo tra le saccenti appassionate eh? (figona mi scappa da ridere solo a pensarlo :-D)

    uff... non ti commento prrrrr

    RispondiElimina
  4. No, io ti ho messa tra le figone

    RispondiElimina