martedì 31 maggio 2011

Il film adatto per l'elettore medio di Pisapia

Il titolo mi ha attirato: in natura il crossing-over è fondamentale. Tutti gli organismi pluricellulari usufruiscono dello scambio di materiale omologo dei geni nella riproduzione sessuata. So 2 anni che lo studio e francamente ne ho piene le palle. Se sono qui a scrivere è grazie al crossing-over. Se mi leggete è grazie al crossing-over.

 
Questo per dimostrare che non sto dicendo cazzate


Tuttavia Wayne Kramer ha scippato questo termine dalla genetica per portarlo alla cinematografia. Il film parla di immigrazione clandestina ma non abbiate paura: non c'è Borghezio e nemmeno la Santanchè. Diverse storie s'intersecano (ora ho capito il perchè del titolo) con lo sfondo del ricatto, del sesso e della corruzione. C'è una ragazza australiana che pensa bene di tamponare l'auto di un agente dell'agenzia federale per l'immigrazione. Solo che questo agente è un depravato. C'è un coreano che il giorno prima di essere naturalizzato pensa bene di fare una rapina in un supermercato ma un poliziotto buono buono ovviamente lo fa scappare. Quest'ultimo è il fratello di una ragazza che viene uccisa dall'altro fratello perchè aveva costumi decisamente poco islamici. C'è il grande poliziotto che per forza di cose è Harrison Ford che risolve tutti i casi. C'è il ragazzo inglese ateo che deve fingersi ebreo e naturalmente trova l'aiuto di un rabbino. Poi c'è la sveglia ragazza cingalese che a scuola decanta le gesta eroiche dell'11 settembre. In tutto questo casino, il ragazzo inglese scopre che la sua fidanzata (guarda un po' è l'aspirante modella) non la dà solo a lui. Quest'ultima dice al federale di sparire dalla sua vita e ottiene la Green Card. Però la  CIA scopre tutto e il federale va in galera, la ragazza torna in Australia. Il coreano si salva e viene naturalizzato. Metà famiglia della cingalese è costretta a rimpatriare.


Un film dal quale capisci che gli USA sono davvero democratici e trasparenti. Un film nel quale Ray Liotta non lo riconosceresti se non fosse per i sottotitoli. Ford è come il vino, lavora meglio invecchiando. Ashley Judd (che fa la moglie cornuta a sua insaputa) brava. Poi c'è quello di origine araba/iraniana che fa sempre il duro, si quello bravo eh. I coreani li scelgono sempre per fare i cretini come in Gran Torino. E c'è lei...

 
Me lo dai sto permesso di soggiorno?
Voto al chirurgo plastico di Liotta: 9 di incoraggiamento
Voto al nudo di quella lì: 10 di stima 

Best Dialoghi
Federale: io mi sono innamorato di te, lascio mia moglie.
Aspirante modella: ti auguro un buon avvocato e spero che sia una vecchia bavosa. Io ti succhiavo il coso solo per avere la green card brutto porco.
Federale: non ti so piaciuto?
Aspirante modella: come un lassativo per una stitichezza cronica

Aspirante modella: io gliel'ho data
Inglese musicista: cosa?
Aspirante modella: la patonza
Inglese musicista: *************


Voto alla barba del rabbino: 10
Voto alla faccia dei coreani: 2

6 commenti:

  1. Inneres, sei un genio!
    Inneres ti faccio la colf mulatta.... famo finta che mi serve il permesso di soggiorno, ti sto 8 ore casa per 2 euro l'ora! ce stai?

    RispondiElimina
  2. Non ce l'ho 2 euri l'ora. Famo 2 cent

    RispondiElimina
  3. co' 2 cent te facio vede' mezza tetta... ma il permesso lo voglio TUTTOOOOOOOOOO!

    RispondiElimina
  4. Ti do tutto il mio corpo, altro che il permesso!

    RispondiElimina
  5. voglio solo il tuo culo per ora... uahaha!

    RispondiElimina