venerdì 26 agosto 2011

Chi dice donna dice PUMA


Un 22 enne italiano ha realizzato un sito internet che è stato "lanciato" a luglio e nelle prime 24 ore ha superato quota 20mila accessi. Vi do qualche indizio per scoprire di cosa si tratta.
Il creatore dice "Un uomo sulla cinquantina accompagnato da una 20enne è sinonimo di potere, successo, ricchezza e viene socialmente accettato, mentre se succede l'inverso, allora diventa uno scandalo, un attacco alla morale e al pudore. Mi sono sempre chiesto il perché di questo paradosso, ben presente in l'Italia dove i pregiudizi contro le Cougar sono più forti rispetto ad altri paesi con mentalità più aperte e anche per questo ho creato il sito, perché su Internet certe barriere sociali o falsi perbenismi non esistono"

Su internet certe barriere e falsi perbenismi esistono eccome. Io me ne sono reso conto notando il comportamento di una donna, proprio una "cougar" che a quanto pare non ha più il coraggio di commentare qui con la scusa che il mio blog è frequentato da agenti del Mossad. Il termine cougar significa puma, ed è l'ennesimo stupido tentativo di infinocchiare gli stolti inserendo un termine straniero per attrarre quanta più gente possibile. Il sito è questo e si presenta subito molto bene, con frasi come questa, di Simona 36 enne da poco iscritta "libera di sedurre senza inibizioni". A' Simò ma per sedurre senza inibizioni avevi proprio bisogno di un sito internet?

Il creatore del sito continua così "Sfatiamo fin da subito il mito che siano tutte alla ricerca di un salto indietro nel tempo, un ritorno al passato per riprovare l'ebbrezza di un periodo ormai chiuso grazie ad un ragazzino: certo, sicuramente ci sono anche quelle che vogliono un partner fresco e focoso, ma sono una minoranza". Si una minoranza, le altre lo vogliono attempato, senza prostata e con il panzone!

Dei 50mila iscritti oggi, le donne sono circa il 40%, età media tra i 40 e i 45 anni, anche se la fascia più rappresentata è quella intorno ai 50: molte sono in carriera, ma ci sono anche tante casalinghe disperate, impiegate o commesse, provenienti soprattutto da metropoli come Milano o Roma. Tanti i giovani sotto i 30 anni. Tutti a cercare l'ebbrezza di una porcona senza tempo. Una cosa giusta il creatore la dice, cioè che i ragazzi della sua età non trovano nulla di interessante (esclusa la fica) nelle proprie coetanee per cui vanno in cerca della gallina vecchia che fa sempre buon brodo.

Non ci trovo niente di nuovo in questo sito, francamente mi pareva che già esistesse qualcosa di simile e penso che in tutti i siti di incontro ci siano queste cose. Un altro iscritto, tale Marco di 22 anni dice "Mi sono iscritto con l'idea di provare qualcosa di diverso (e qui già cadono le braccia) ma non avrei mai pensato di trovare donne focose". Ma ragazzi, davvero pensate che a 40 anni tutte appendono la patata al chiodo? Caro Marco toglimi una curiosità: se ti sei iscritto per provare qualcosa di diverso senza pensare di trovare donne focose cosa cazzo volevi? Per caso una vecchietta che ti faceva pompini con la dentiera algasiv?




Io mi sono innamorato di una donna più grande di me: il caso l'ha voluto (anche se lei dice che l'ho scelta). Non la cercavo, non cercavo amore eppure è successo. Una donna speciale conosciuta qui (grazie blogger!). Non mi è mai passata per l'anticamera del cervello l'idea di trovare "l'anima gemella" su un sito di incontri. Mi sembrano siti creati apposta per approfittare dei deboli. Ti fanno inserire un sacco di dati che servono solo a far sapere i cazzi tuoi a mezzo mondo, a metter cose che magari il tuo partner non ti avrebbe chiesto mai. E poi il modo in cui vengono presentati è buffo, con le testimonianze che sono tutte uguali evidentemente tramandate da sito a sito. Nella home è scritto che cougar significa pantera: per la serie "impariamo l'inglese da Francesco Totti". Tra l'altro il termine è molto simile a quello italiano, poco usato per la verità, di "coguaro" che vuol dire come già detto prima PUMA.

7 commenti:

  1. Vi prego, uccidetemi se dovessi mai iscrivermi ad uno di quei siti...

    RispondiElimina
  2. Appendere la patata al chiodo ha un che di blasfemo... ^_^

    RispondiElimina
  3. ma che ce frega! :-D Tanto poi è sempre la stessa musica. Dal vivo parlano i fatti. Io sono iscritta a siti di bdsm. Ho incontrato diverse persone ma ancora devo capire che è il bdsm. Siamo soli. Internet lo sa, spezza la nostra solitudine o la cementifica.

    RispondiElimina
  4. Seta: i siti bdsm non sono per gente timida come me!

    Ale: colpa del chiodo o della patata?

    RispondiElimina
  5. smettila di dire che sei timido. Non hai più gli strumenti per esserlo.

    RispondiElimina
  6. E quali sarebbero gli strumenti che ho perduto?

    RispondiElimina