mercoledì 7 settembre 2011

Ammazzarsi di effetto placebo



Un gruppo di ricercatori di un'università degli Stati Uniti ha scoperto che il caffé non ha nessun "potere" dal punto di vista chimico. Avete presente quando sentite qualcuno che dice "io la mattina senza il caffé non carburo" ? Beh è vero ma non per la bevanda in sé. Tutto quello che accade nel nostro corpo, quella sensazione di benessere e vitalità parte dal cervello. In un certo senso è frutto dell'immaginazione. I ricercatori hanno fatto un esperimento semplicissimo; hanno somministrato del caffé a un tot di persone e a un altro tot di individui hanno dato una bevanda simile per il colore e il gusto ma che non aveva nessuna sostanza di quelle contenute nel caffé. Eppure anche queste cavie dopo aver bevuto dicevano di avere gli stessi effetti di quelli che avevano bevuto il caffé. Tutto questo perché loro sapevano di bere il caffé. In parole povere è il nome anzi l'idea del nome della bevanda che li ha fatti stare meglio. Si chiama effetto placebo e non è la prima volta che viene sperimentato. Poco tempo fa avevo saputo di un gruppo di pazienti affetti da una malattia ai quali era stata somministrata una pillola contenente una polvere agricola (tipo farina) spacciata per un noto farmaco che cura alcuni disturbi mentali. Anche loro si erano sentiti meglio.

Si potrebbe fare la stessa cosa con il viagra. Dare delle pillole dello stesso colore a un gruppo di impotenti e vedere poi se fanno effetto. Tromberebbero alla grande secondo me. Pensate cosa può fare il cervello. Magari a un puttaniere dicono "guarda quella è una troia", lui va con la ragazza che non fa quella professione però gode come se stesse scopando con una vera prostituta. In politica, ci sono il partito degli onesti e quello dei sedicenti onesti solo che la gente vota quello dei sedicenti perché sono più bravi a far promesse. E la gente poi sente meglio salvo prenderlo nel culo dopo 2-3 anni.

In Brasile un 16enne è morto dopo 42 seghe consecutive. Quarantadue seghe, roba che l'hanno trovato con un polso staccato dal braccio secondo me. Io mi chiedo chi è che ha avuto l'ardire di fare il fatidico conteggio: e l'hanno fatto dopo la morte? Come? No perché se è così potremmo contare anche quante volte si è scaccolato. Io mi sento sfinito anche dopo 3 seghe. Pare che questo tipo avesse una passione smisurata per le donne: di qualsiasi nazionalità e taglia. Che strano, io pensavo che collezionasse soldatini di piombo.

7 commenti:

  1. lo conosci l'esperimento di pavlov?
    Se mi dici il nome del partito onesto io lo voto. So solo quello dei sedicenti onesti.

    Per il giovane...

    Avranno trovato quarantasei traccette di pugnetta...Oppure tentava di battere un record...

    RispondiElimina
  2. 42, setarossa.

    Il partito degli onesti c'è, ma non si vede. Un po' come Dio o babbo natale...

    RispondiElimina
  3. Seta: hai perso il conto. In effetti scherzavo, era giusto per fare un esempio... il partito degli onesti esiste solo nella bocca di Al_Fano

    magneTICo: un po' come il trucco

    RispondiElimina
  4. "Magari a un puttaniere dicono "guarda quella è una troia", lui va con la ragazza che non fa quella professione però gode come se stesse scopando con una vera prostituta" ... funziona anche senza dirglielo, tanto lo pensa comunque!!! ehehehe 42 seghe è un bel record, probabile abbia sclafito le tacche sopra la sponda del letto ... in effetti sull'ultima c'è un dibattito in corso tra commentatori televisivi più a meno accreditati.
    un bacio
    Yin

    RispondiElimina
  5. cazzo... sono allibito... 42 seghe!!
    io non sono mai arrivato nemmeno a 10! :)

    comunque, secondo me, 42 seghe se l'è fatte fare da quello che le ha contate...

    RispondiElimina
  6. Ahahah effettivamente....
    Oh bentornato addirittura con una tripletta!

    RispondiElimina