venerdì 14 ottobre 2011

La mia prima mezza volta

C'è un giorno nella vita di ogni adolescente (da Timbuctu a Vladyvostok) che rimane impresso nella mente per sempre. La caduta dell'ultimo dente da latte? No. La cresima? No. A dire il vero più che di adolescente dovrei parlare di uomo, perché da quanto ne so alcuni hanno provato questa "prima volta" dopo i 20 anni.
Sto parlando della prima sega!

Io me la ricordo bene, ricordo i preparativi, l'atmosfera, le sensazioni pre e post. Era il 3 gennaio di tanti anni fa (pochi per la scienza), avevo poco più di 14 anni ed erpo totalmente inesperto in materia. Ascoltavo i discorsi dei miei coetanei su "cappella" - "sborra" e non capivo nulla. Quel giorno ero solo in casa: i miei genitori stavano in Svizzera e mio fratello come al solito, contravvenendo alle loro disposizioni, era uscito con gli amici. Ero piazzato al computer, una bestia di computer. Comprato nel 97 mi pare e fu senza dubbio il nostro primo ordinatore elettronmico. Da qualche tempo avevo preso di mira un sito in cui c'erano le foto di tutte le conigliette e di tante pin-up. Era fico vedere la fica. Mi stupivo perché c'erano quelle rasate, quelle folte, quelle brizzolate e pure quelle che avevano una lunga basetta. Da diverso tempo venivano a trovarmi i miei amici, dato che ero l'unico ad avere internet, pensavano di potersi trastullare liberamente. Solo che un giorno beccai uno che si masturbava proprio davanti al monitor e m'incazzai buttandolo fuori di casa. Perciò quel giorno avevo deciso che sarei rimasto solo.

Avevo deciso che dovevo masturbarmi. Spruzzai profumi e lacche lungo il corridoio del piano di sopra (non chiedetemi il motivo) e fin dal pomeriggio mi piazzai sul famoso sito. Guardavo sempre le stesse foto che all'epoca erano anche troppo per i miei ormoni immaturi. La sera c'era un programma su Rai2, in cui era ospite Byron Moreno, il celeberrimo arbitro di Corea-Italia ma questa è un'altra storia. Verso la mezzanotte stampai le foto che preferivo: una di Victoria Silvstedt giovanissima (quando era ancora naturale e secondo me molto più gnocca), un'altra di Pamela Anderson. Checcevoletefà, sono cresciuto a pane e Baywatch (comunque anche quella era la versione comemammal'avevafatta) ma le foto che preferivo e sulle quali mi concentrai maggiormente erano altre. Stephanie Heinrich, Buffy Tyler, Nicole Van Croft, Jennifer Walcott.

Mi stesi sul letto con le stampe a colori e fissai intensamente quelle foto. Poi tirai fuori il piccolo predatore e lo toccai. NOn sapevo come fare. CRedo di averci messo 2-3 ore per fare uscire il liquido magico. SApete, quando ho visto la sborra che era bianchissima (come la carta igienica di cui mi ero munito per paura di sporare) mi sono sentito sollevato. Cristo quanta ne era. La prima sega è come il primo bacio. Un'emozione irripetibile.

4 commenti:

  1. Io la prima volta che mi sono masturbata sono quasi rimasta "delusa"... ricordo che poi ho pensato "tutto qua???"... Col tempo, poi, ho imparato ad apprezzare... ed ora non smetterei mai ;-)

    RispondiElimina
  2. Io la prima volta che mi sono masturbato sono rimasto incinto.
    è nata 'mano', un personaggio della famiglia Addams.

    RispondiElimina
  3. bel racconto :)
    io ero più giovane, avrò avuto sui 12 anni, credo di averlo fatto mentre facevo il bagno nella vasca, ma non ho un ricordo così dettagliato come il tuo...

    RispondiElimina
  4. boh. io non mi ricordo. so che mi son sempre masturbato fin da piccolissimo; mi ricordo la prima volta che ho sborrato, ma per motivi che adesso non ti sto a dire non fu un'esperienza così significativa. avrò avuto 12-13 anni.

    RispondiElimina