martedì 31 gennaio 2012

Io non ci riesco

A vedere l'amore come una mera questione di possesso, dove io decido cosa si fa e tu non obietti nulla. Io ti dico con chi devi parlare e con chi non puoi parlare. Un rapporto in cui mi sento giustificato solo perché sono il tuo fidanzato (termine che mi sa tanto di medioevo) o il tuo maritino ad annientare ogni tuo diritto alla privacy. Devo vedere con chi parli al computer, devo vedere cosa fai nel blog. Non puoi fare quello che a me non piace: non devi farlo. Non ti azzardare. Guardo sul display del tuo cellulare chi è che ti chiama, leggo gli sms. Tu non hai diritto a una vita all'infuori di me, tu sei mia come l'automobile che ho comprato il mese scorso, come il rasoio elettrico che mi ha regalato la nonna. L'amore come contratto d'affitto, usucapione, mezzadria. Non esiste più la tua libertà, esiste la nostra libertà e basta. Tu obbedisci altrimenti io perdo la testa. Dammi la password, l'iban, il codice fiscale.

Io non so come fanno tutte le donne e gli uomini (sono davvero pochi quelli in gabbia) che vivono in questa condizione, non so dove riescano a trovare la felicità.  A loro va la mia stima.  Il rapporto di coppia dove uno dei due, quasi sempre il maschio, finisce per annientare le speranze e la dignità dell'altro. Io non ci riesco a chiamarlo amore, a pensare che si possa amare in quella maniera. Non fa parte della mia etica ma forse sono solo uno strano.


10 commenti:

  1. non sei strano... e sta canzone è bellissima...

    RispondiElimina
  2. E' da malati comportarsi così. A sto punto tanto vale che uno si compra una bambola gonfiabile: non parla a vanvera, non rompe i coglioni se vai al bar con gli amici e sa cucinare come una donna reale.

    RispondiElimina
  3. Conte: davvero le bambole sanno cucinare? Cazzo, quasi quasi ci faccio un pensierino!

    RispondiElimina
  4. diciamo che non ce la fanno nemmeno loro...
    password, iban e codice fiscale sono prime cause di divorzi infatti!

    RispondiElimina
  5. Ma quello che descrivi mica è amore. Non c'entra nulla, nulla, con l'amore.

    RispondiElimina
  6. Io la chiamerei patologia! mica amore.

    RispondiElimina
  7. ci sono tanti modi di farsi del male. Uno di questi è scegliere di farsi amare da padroni...E non parlo di sadomaso.

    RispondiElimina
  8. a me sembra che tu parli di sesso.. sfrenato. L'amore e' ben altra cosa... si fanno le stesse cose ma tutto ha un sapore diverso...

    RispondiElimina
  9. @enio: tu credi che chi vuole solo sesso si leghi a una persona per renderla schiava?

    RispondiElimina
  10. E' meglio che non dica nulla!
    Mi sono ritrovata in tantissime cose di quello che hai scritto!
    Ebbene si!
    Sono una di quelle donne che si fanno comandare, per il quieto vivere, perchè una volta che hai iniziato non puoi tornare indietro,
    perchè in fondo è conveniente fare la bella moglie Bionda e zitta!
    Però mi sfogo in altro modo, con il blog, con gli amanti...
    :(

    B.

    RispondiElimina