lunedì 26 marzo 2012

Non ci sono più gli uomini di una volta

Una protesi malleabile: 6000 € con Mastercard.
Una protesi idraulica: 20000 € con Mastercard.
Stiamo parlando di cose serie, le protesi per quegli uomini a cui non funziona più il coso... per esempio il nostro ex pres-del-cons. Gli basta una ravanata ai coglioni e il coso si addrizza. L'uomo che non ha più erezione può raggiungere lo stesso un orgasmo. Terrificante.
Avere un corpo estraneo dentro è assurdo: vada bene un peacemaker che ti tiene in vita oppure un bullone nella rotula che ti fa camminare. Ma possibile che anche nell'età in cui le uniche bocce da toccare dovrebbero essere delle sfere rigide, non si possa fare a meno dell'erezione?
Chissà se vengono queste persone, probabilmente gli si addrizza ma bloccando il processo dell'eiaculazione.Maledirebbero il chirurgo plastico. Dice che in Italia ogni anno ci sono solo 500-1000 richieste per interventi di cui sopra: evidentemente gli altri se ne fanno una ragione. No, evidentemente agli altri non va di buttare la pensione per farlo tornare turgido e poi trovarsi a mendicare un tozzo di pane.
Signor Monti queste protesi dovete renderle gratuite. Il bello è che anche i ciòvani senza alcun motivo ricorrono a questo tipo di escamotage: i moderni robocop.
Che è come se andassero dal dentista con tutti i denti sani dicendo "basta, sono stufo dei miei denti, voglio una dentiera: la più cara che ha!" - "Abbiamo il modello il fibra di carbonio allo straordinario prezzo di 78000 €!" - "Tutta???" - "No, ad arcata." - "Ma vaffanculo!"


Fa paura

Pensate che 100 anni fa nessun uomo aveva problemi di eiaculazione precoce e/o impotenza. Anzi, i vecchi studi sono pieni di lamentale per quanto riguarda la latenza eiaculatoria. Del genere "Dottoressa, ho un problema. Duro troppo" - "Può ripetere?" - "Mi tira troppo, duro più di un verro" - "Venga dietro il paravento". Oggi il viagra viene assunto da ragazzi in perfetta forma solo per aumentare la prestazione e secondo me ottengono l'effetto contrario. Poi dice che gli sportivi si dopano. Il viagra lasciatelo ai nostri parlamentari!

17 commenti:

  1. "Venga dietro il paravento.."
    Quanto mi hai fatto ridere! :-))

    Comunque fumo e sedentarietà sono i nemici dell'uccello dritto quindi vedete un po come vi dovete regolare..

    RispondiElimina
  2. mio caro prima c'erano le zucchine solo d'estate.. adesso ci sono anche fuori stagione. tutta sta fretta, tutto sto voler tutto sempre, ha gettato in un grande vuoto il fascino della seduzione, e il cazzo, ha bisogno di tempo per diventare dritto e durare tosto.

    RispondiElimina
  3. Hai visto Cosmo anche tu, ieri sera?:-)))) (la pompetta di silvio è più economica, costa solo 7.500 euro).

    RispondiElimina
  4. Sara: io non fumo, faccio lavori manuali, corro e vado a camminare quasi tutti i giorni; quindi leva quel "vi"

    Dea: la fretta e il voler sempre tutto sono a causa della donna che pretende...

    Estrella: Si l'ho visto, ma hai visto che gnocca Barbara serra? A Silvietto l'ha operato Verzè in persona

    RispondiElimina
  5. Ah ah, immaginavo, l'ho visto anch'io...la Serra è gnocca e brava..:-))

    RispondiElimina
  6. grazie per averlo detto tu... invece di guardarsi le donnine d oggi e farsi autocritica con una sana scopata dopo essersi fatte corteggiare e aver sedotto e riempito un cazzo... datemi pure della misogina, ma le femmine d'oggi m'annoiano.

    RispondiElimina
  7. ho fatto un casino ma spero d'essermi spiegata.

    RispondiElimina
  8. Tolgo il "vi" ma parlavo in generale. Per dire che dipende anche dalla vita che si fa, l'insorgere o meno di disfunzioni di quella natura.
    Anche per quello in passato erano meno frequenti.

    RispondiElimina
  9. Secondo me la vita sedentaria c'entra poco, o meglio, c'entra ma nel generale e non nel particolare. Sono altri i fattori che pregiudicano una sana e reciproca soddisfazione sessuale. Sono per esempio gli uomini sempre troppo presi da lavoro e carriere che non staccano mai, quelli che hanno il cellulare sempre acceso, anche di notte perché, non si sa mai dovesse chiamare qualcuno e rischiare di perdersi l'affare da concludere. E, e in questo sono un po' misogina anch'io, sono quelle donne sempre sull'orlo dell'isteria che pensano di poter conciliare tutto, quelle che non sanno rinunciare a nulla (come potrebbero e dovrebbero fare anche gli uomini) e che non ce la fanno proprio a sacrificare quella cosa in più da fare o da comprare a vantaggio della serenità.

    Per scopare bene ci vuole la testa libera, altrimenti è solo sfogo, senza nessuna soddisfazione.

    RispondiElimina
  10. tutte: Da quando la donna ha scoperto di avere un'anima, l'uomo è andato in crisi!

    Sara: sicuramente cent'anni fa non c'era nessuno piazzato davanti a Youporn

    RispondiElimina
  11. Ahahahaha, non mi sembra proprio che 'sta faccenda abbia a che fare con la scoperta dell'anima, ecco.

    Dici che il porno fa male, Inn? io non lo penso, è sempre una questione di testa, di come e del perché si fanno le cose. E' pieno di coppie che si guardano allegramente filmetti hard prima di adempiere ai doveri coniugali. La verità è che di certe cose si ha remora a parlarne perfino tra gente solitamente illuminata e per quanto riguarda altri argomenti molto più libera nell'espressione.Sono ancora troppo poche le persone che considerano il sesso un argomento come un altro, per vedere quella trasmissione bisogna mettersi gli stuzzicadenti nelle palpebre, nel paese dei bigotti perbenisti (a cazzi loro) non si parla di certe cose ALMENO in seconda serata, bisogna aspettare le tenebre più profonde. Non è bello, non si fa.

    RispondiElimina
  12. è certo, è risaputo, il cazzo non vuole pensieri, perlomeno da giovani.
    Quello che dispiace è la superficialità dei media nel trattare certi argomenti o l'arroganza e la misoginia di ignorarli come fanno le riviste o le trasmissioni cosiddette femminili, infarcite di solo gossip e articoli cosiddetti di moda.

    RispondiElimina
  13. Estrella: il porno non fa male, altrimenti io sarei morto da almeno 4 anni

    fracatz: non so se hai visto il film che tratta della nascita del mensile Hustler ma se l'hai fatto puoi capire molto bene che il problema dei media non è solo italiano: il bigottismo è internazionale

    RispondiElimina
  14. io non so nemmeno cosa significhi avere un'anima.

    RispondiElimina
  15. questa cosa lìeveo in qualche maniera già letta... non mi riesco a dare una spiegazione...

    RispondiElimina