mercoledì 6 giugno 2012

Censurate il cazzo



Qualche settimana fa ho visto I Segreti di Brokeback Mountain. Trasmesso in seconda serata (cioè dopo le 23) perché è ovvio non si possono far vedere due maschi che si baciano, meglio le tettone di plastica, ettolitri di sangue e turpiloquio a raffica. Un film del quale dopo 6 anni dall'uscita si continua a parlarne, ciò mi fa pensare che metà di quelli che ne disquisiscono non l'abbiano visto. Un film per il quale credo non serva fare una recensione. Mi viene solo da dire che è una delle più belle storie d'amore raccontate dal cinema. Tutto questo grazie anche a un ottimo cast.
Mi piace perché finalmente è abbandonato lo stereotipo della checca vestita di rosa, con la voce da castrato e gli occhiali da sole più grossi della faccia e che dice puttanate ogni nanosecondo.

Mi sono ricordato che qualche anno fa la Rai lo trasmise in prima visione sempre in orario notturno e ci furono polemiche diversi giorni prima della messa in onda. Gli interventi dei soliti politici che parlano di educazione dei figli, buoni esempi e bla bla bla. Fatto sta che la tv di stato decise di censurare alcune scene. Io non so quali anche perché appena saputa la notizia mi rifiutai di guardare il film, chiamatelo boicottaggio ma non me la sentivo proprio. Ora l'ho visto tutto e non ho capito cosa c'è di scandaloso, di non adatto ai minori (tra l'altro una censura fatta di notte è due volte stupida).

Non ho davvero capito. A me questo film mi ha fatto emozionare, mi ha fatto stare male per come finisce.


16 commenti:

  1. Verrebbe da rispondere "censurate "'sto cazzo". Ecco.

    RispondiElimina
  2. Lo so, avrei voluto scriverlo ma all'ultimo momento mi sono edulcorato!

    RispondiElimina
  3. Trascrivo il cpmmento di Milk, che ha problemi qui.. non riesce proprio a scrivere

    "Credo che censurarono alcune scene di un rapporto sessuale tra i protagonisti, che non so se siano state messe in onda questa volta. Siamo sempre lì: abbiamo una classe politica arretrata (tutta) e un'omofobia diffusa nella società. Aggiungici il Vaticano, un movimento glbt troppe volte debole e diviso, a volte persino svenduto al potente di turno. Decisamente, l'Italia non è terra per gay, bisessuali, lesbiche e transessuali. Speriamo ci siano sempre più persone che come te, indipendentemente dal loro orientamento sessuale, non capiscano dove sta il problema"

    RispondiElimina
  4. Chiedigli che browser usa. E' stranissimo che non riesca, io scrivo con tutti, da explorer a chrome passando per opera e mozilla.
    E anche con lo smartphone.

    RispondiElimina
  5. Estrella_Marina: mi ha detto che ci ha provato da Safari, Chrome, Firefox ma niente da fare...

    Marco: quello è hardcore!

    RispondiElimina
  6. Come se poi bastasse un film per mutare l'orientamento sessuale o il credo di qualcuno.
    Ho visto Up una dozzina di volte e mica mi è mai venuta l'idea (meravigliosa) di trasformare la mia casa in una mongolfiera, tanto per fare un esempio.
    Comunque, parlando di storie d'amore, quella di Up è senz'altro splendida.

    RispondiElimina
  7. mi domando se prima o poi qualcuno avrà il buon senso di oscure i reality che ci sono ora. Quelli sono diseducativi, non l'amore saffico o omosessuale. Ma sbaglio o il genere ti piace? Una volta hai parlato di un altro film...Una casa ai confini del mondo...Mi pare. Ma perché i film sugli omosessuali devono sempre finire che uno dei due si ammala di aids?

    RispondiElimina
  8. Seta: anche quello un bel film però il tema centrale non è il rapporto tra due uomini e quelli inoltre sono bisex, mentre questi sono difatti costretti a trovare una donna con cui metter su famiglia.

    Però nessuno si ammala: Jack viene ucciso da tre persone (si vede una scena verso la fine) forse incaricate da suo suocero. Il tutto ispirato a un fatto realmente accaduto nel 1999

    RispondiElimina
  9. Sono le persone intelligenti e sensibili come te a rappacificarmi un poco (e di sfuggita) con vatikaliA - Lobotom italY, il paese più stupido e bigotto del mondo...

    RispondiElimina
  10. mi astengo.. mai visto...
    ma se c'è da combattere contro la santa inquisizione... conta su di me!

    RispondiElimina
  11. perchè nelle pubblicità dei gelati essi vengono sempre succhiati da labbra carnose in primo piano di belle donne?

    RispondiElimina
  12. Lorenzo: arriverà il giorno in cui li succhieranno anche dei bei maschioni, i gelati!

    RispondiElimina