venerdì 30 novembre 2012

Mission to Mars?

Tra solo otto anni i primi umani metteranno piede sul pianeta rosso. No, che avete capito? Non sto parlando della repubblica popolare cinese, lì gli umani sono pure troppi. Parlo di Marte! Sembra fantascienza ma c'è qualcosa di serio dietro tutto questo. Una società inglese da diversi anni ha messo in piedi un progetto che porterà gli esseri umani lì dove nessuno è stato fino a oggi. Pare che già una decina di persone si siano prenotate e non oso immaginare quanti zeri c'erano sui relativi assegni.
Sembra una bella cosa eh? Ok, qualcuno dirà chissenefrega. Però i più attenti si domanderanno "come cazzo ritornano?". Il clou è proprio questo: nessuno tornerà.

La scienza ci spiega che la prima missione vera e propria con astronauti non potrà avvenire prima del 2050. Perché? Il viaggio di andata dura sei mesi, la permanenza sul pianeta deve essere di almeno un anno, per raccogliere campioni e fare analisi, e il viaggio di ritorno ovviamente è di altri sei mesi. Difficilissimo per degli umani prima di quella data restare due anni fuori dall'atmosfera terrestre.
Quindi le persone che si sono fatte avanti per andare nel 2020 sono dei pazzi? Io l'ho pensato. Sicuramente c'è chi gli darà l'attestato di eroismo, che sulla terra è abbastanza facile da assegnare. Pensate che il progetto prevede la costruzione di una città o sarebbe meglio dire di un paesello, con le capsule super tecnologiche al posto delle case. Queste persone potrebbero essere nel 2020 tutte novantacinquenni o malati terminali (ahahah ho fatto la battuta) che quindi non hanno nulla da perdere? Io ci manderei Sallusti su Marte, ora. A calci in culo. Li chiameremo i kamikaze dello spazio? Quanti interrogativi. Le persone che si sono fatte avanti hanno superato dei test, non sono matti e sono sani fisicamente. Evidentemente hanno deciso di sacrificarsi per la scienza. Oppure hanno un sacco di debiti! Peccato però, che lì si possa stare fuori solo con tute molto resistenti. Mi sarebbe piaciuto (e probabilmente servirebbe alla scienza balistica) sapere che traiettoria assume lo sperma.

Ps con la crisi mi sa che nel 2020 altro che missioni nello spazio, non si potrà manco comprare un monopattino!


2 commenti:

  1. Uhm... Sallusti su Marte? Perché privarsi del piacere di poter assistere alla sua agonia?

    RispondiElimina
  2. Mai avuto grande attrattiva per pianeti, satelliti e compagnia. Ma ho un amore viscerale ed esoterico per la luna.

    RispondiElimina