martedì 25 dicembre 2012

Buon natale

domenica. sto mangiando un pompelmo. a ovest nella chiesa russa ortodossa è finita la funzione. lei è bruna d’origine orientale, i grandi occhi castani si alzano e si abbassano sulla bibbia, una piccola bibbia rossa e nera, e mentre legge le si muovono le gambe senza posa, fa un lento ballo ritmico leggendo la sua bibbia… lunghi orecchini d’oro; 2 braccialetti d’oro su ogni polso, ed è, immagino, un mini vestito, la stoffa le fascia il corpo, quella stoffa è la più lieve delle abbronzature, si torce di qua e di là, giovani gambe lunghe calde al sole… impossibile sfuggire alla sua esistenza impossibile desiderare… la mia radio suona musica sinfonica che lei non può sentire mai suoi movimenti coincidono esattamente con i ritmi della sinfonia… è bruna, è bruna e legge la parola di Dio. io sono Dio.

 Charles Bukowski,
Ragazza in minigonna che legge la bibbia davanti alla mia finestra

1 commento: