Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2012

Bloggin Day- Tana libera tutti

Sono dieci. Ne manca uno e sarebbe una squadra di calcio ma questo purtroppo non è un gioco. Sono persone che lavorano e stanno pagando per questo. C'è chi come Rossella Urru dedica la propria vita agli altri ed è, a mio avviso, ciò che tutti dovremmo fare almeno una volta. Queste persone non destano scandalo e non son degne del gossip, per l'italiota sono poco più che numeri. Mi ricordo bene il caso di Francesco Azzarà, cooperante di Emergency che fu rapito in Sudan e di cui le televisioni non diedero mai notizia. Ricordo che il 16 dicembre, giorno in cui andavo in Calabria a trovare ELLE, sull'autobus  ascoltai la notizia della sua liberazione e fu senza dubbio un buon viatico per quelli che poi sarebbero diventati i giorni più belli della mia vita. Mi ricordo di Vittorio Arrigoni che modestamente considero la persona più importante dell'anno passato ma della quale vorrei che non si perdessero le orme, poiché il suo messaggio è forte e sono certo che gli sopravviverà…

Prima dell'uso leggere con attenzione tutte le informazioni contenute nel foglio illustrativo

Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE, vale a dire che potete prenderlo senza consultare il divino otelma.
Che cosa è Una fottuta medicina che contiene estratti di tritolo puro e bauxite raffinata
Perché si usa Si usa perché ci sono paranoici come voi che vedono il nemico ovunque e che pensano di essere in fin di vita. Abbiate fede, con questo farmaco siete sulla buona strada
Quando non deve essere usato Quando state bene. Fatevi una canna e vi passerà tutto
Precauzioni per l'uso Tenere lontano dalla portata di minori di 12 anni e minori nel quoziente intellettivo di un paguro
Quali medicinali o alimenti possono modificare l'effetto del medicinale Un metro quadro di lasagne, la torta di nonna papera, pappardelle al ragù di cinghiale, pecorino romano, soppressata, gnocchi al tartufo, nutella, spaghetti all'amatriciana, cavoletti di Bruxelles, rape rosse, coda alla vaccinara, bresaola, cotechino, fiori di zucca, ecc... insomma o mangiate o lo prendete.
è importante sapere che

La statistica serve a qualcosa

Immagine
Gli ebrei sono i meno segaioli. Una donna ebrea su cinque non si è mai "pastrugnata" come direbbe la mia amica Setarossa. Quel che tuttavia mi ha colpito è la parità tra atei e cristiani, atee e cristiane. Ora, io devo pensare che siano stati intervistati 11178, 57 agnostici, atei, cristiani ecc, quindi il campione è equamente distribuito (non è che hanno intervistato ventimila buddisti, per dire..). Le donne agnostiche sono quelle che meno affermano di non essersi mai masturbate ovvero sono quelle che godono più spesso da sole. E guardate che i maschi buddisti si masturbano più spesso dei maschi agnostici! Certo si può fare molta conclusione dato che il grafico può essere letto in due modi; cioè meno persone ci sono che dicono (dice che...) di non essersi mai masturbate e viceversa più sono quelle che implicitamente ammettono di ricorrere al sesso fai da te. S'è capito, peccato che quei geni del settimanale L'Espresso che hanno tradotto alla cazzo il testo del graf…

Poi dicono che aumenta la giustizia fai da te

Immagine
Qualche settimana fa. Succede, non molto lontano da dove scrivo, che una ragazza di venti anni venga trovata vicino a una discoteca dallo stesso proprietario. La giovane è seminuda, distesa sulla neve (perché è nevicato pochi giorni prima) e sanguina. Ha varie ferite. Vicino a lei c'è un ragazzo che si sta abbottonando i pantaloni. Udite udite è un militare. La prima cosa che dice ai carabinieri è "abbiamo avuto un rapporto... era consenziente". I medici dell'ospedale dell' Aquila sono costretti ad applicare dei punti anche sulla vagina. Il corpo della ragazza è pieno di segni di violenza perpetrata anche con un oggetto. Le indagini portano ad altri due militari e una loro amica. Quelli della sicurezzapericittadini proprio loro finiscono sotto l'occhio del ciclone. L'avvocato di quello messo peggio dice "il giovane ha visto il sangue e si è impressionato, chiamando i suoi due amici per aiutarlo". La ragazza ha una grande forza e chiede a sua ma…

Nel nome del padre

Mi capita poche volte all'anno di passare del tempo con la figlia di mia cugina (una bambina di poco più di 2 anni). Ascolto quello che gli altri le dicono, quelle stronzate che si dicono ai bambini e dalle quali i miei familiari ovviamente non si esimono. Io cerco di non parlare, preferisco guardarla negli occhi e mi intenerisco perché non molto tempo fa ero buffo e paffuto come lei. Noto che il modo di trattare i bambini così piccoli è allucinante, quasi da denuncia per il modo in cui la maggior parte della gente si pone dinanzi a loro (come se avesse a che fare con un mentecatto o una palla di pelle di pollo). Inoltre bisogna tener presente che tutte le stronzate che gli diciamo non le ricorderanno e questo è un bene per loro ma anche per noi!
Non di rado sento alcuni familiari dire "peccato che non è una di noi ******* ". I miei cugini maschi non hanno figli quindi la giovincella è vista in parte come un'estranea, dato che la cittadinanza e il cognome si tramanda…

Questo circolo ormai è declassato

Immagine
Capita che un giorno entri in un sito di informazione e tra le prime notizie ci sia quella di un incidente. Mica una roba qualsiasi, si tratta di un pezzo grosso (anche se io non lo conoscevo). Di gente come lui si deve parlare. Fa tendenza. Quando si sposano il matrimonio va in mondovisione e lo seguono milioni di persone. Quando crepano il funerale va in mondovisione e lo seguono milioni di persone. Soldi, soldi, soldi. Questi navigano tra agi e bisbocce, tra tenute sterminate e megaville in tutto il mondo. Una vita alle luci della ribalta. Mondanità e gloria. In fondo in mezzo a tutto questo sfarzo, 'sti barlumi di Swarosky che cazzo ce sta? Una vita di merda.
Dice, questi c'hanno i soldi che escono dal culo. Certo. Possono acquistare quasi tutto e possono fare la cacca seduti su un water di platino zincato ma volete mettere la tortura del rigido cerimoniale araldico? Perché è di tortura che si tratta! Amnesty dovrebbe occuparsi anche di loro, non solo di quei celeberrimi b…

Penso dunque sono

I pensieri sono puri. I pensieri rappresentano l'unico ambito in cui siamo davvero noi stessi. I pensieri non sono edulcorati. Io non penso vado a fare l'amore ma penso vado a scopare. Io non penso vado a bere un goccio ma penso vado a ubriacarmi di brutto. Il pensiero prima che diventi frase è al cento per cento genuino. Dal cervello alla lingua però c'è un filtro, così come dal cervello alle dita. C'è chi questo filtro lo ha fuori uso deliberatamente e allora sorgono dei problemi. C'è chi di questo filtro ne abusa e sorgono altri problemi. C'è anche la via di mezzo ma son sempre problemi. Riassumendo: se uno esprime tutti i pensieri che gli passano per la testa tal quali, è un pazzo. Se uno tiene il filtro sempre attivo, è un bugiardo. Nel caso della via di mezzo, è meglio non fidarsi.

Il pensiero è triviale, genuino, grezzo. Il pensiero è senza censura e senza limiti. Il pensiero è forte, pericoloso, fonte di energia. Ci sono persone che parlano senza pensar…

Travaglio, di nome e di fatto

Oggi vorrei parlare di un uomo che è stato allievo di Indro Montanelli e gli è sopravvissuto, già per questo merita un'ovazione, quindi chi legge si alzi in piedi sul divano. Giornalista, scrittore, opinionista, vicedirettore de Il Fatto Quotidiano, scrive ogni settimana su L' Espresso - Vanity Fair, ogni anno pubblica 7-8 libri, partecipa a decine di convegni su legalità and giustizia, mafia and malaffare, impunità and Berlusconi (insomma tutti temi allegri). Ospite fisso il giovedì a Servizio Pubblico, quando capita lo vediamo pure a TG3 Linea Notte, qualche speciale di Mentana su La7 ma in genere trasmissioni che vanno in onda tardi cioè quando non si può ascoltare ciò che ha da dire. Non propende per gli insulti né per le urla e addirittura non usa il turpiloquio, in poche parole non è adatto per lo standard italiota. Sposato, tifa Juventus (aiaiai) ed è persino amico di un pubblico ministero, cosa che fino a pochi mesi fa costituiva una macchia, Antonio Ingroia.. Negli am…

Il grande freddo con i sottotitoli in giargianese

Immagine
A bella, famolo strano!
No caro, c'è bisogno di austerity.
Ah ho capito, lo vuoi fa' con più uomini, maialona!
Ma cosa dici. Io intendevo dire che...
Che?
Ci vuole una class action!
Appunto, vuoi l'orgia


La neve porta consiglio, porta gioia nei più piccoli e scazzi nei grandi. La neve blocca tutto. Sapete, io sono contento quando ne fa tanta e non per il fenomeno in sé ma per il semplice fatto che la natura ci frega. Mi piace vedere le auto coperte di neve e mi piace ascoltare la gente che si lamenta perché non può andare a consumare. Poi volete mettere come la neve contribuisca a ripulire l'aria? Io abito in un paesino e non ho problemi di smog però sono contento lo stesso perché tutti quei culi di piombo sono costretti a faticare almeno per qualche giorno. C'è gente che impazzisce se non prende l'automobile, gente a cui crolla il mondo. Da noi il 4 ci siamo svegliati con oltre 1 metro di coltre ed è stato senza dubbio un evento eccezionale che ha riguardato tutta l…

Io non ci sto

A questo gioco al massacro. A dare la colpa sempre a uno e basta. Paolo Campiglio è sicuramente un cialtrone come tanti altri politici, non è una pecora nera in mezzo al gregge lindo e morigerato. Campiglio è uno sfigato come tanti altri uomini che per rimorchiare hanno bisogno di un'altra identità. Però non posso pensare che lui sia la causa di tutto, eh no signori e signore. Non basta aprire un profilo facebook a nome di Paolo Bulgari quello della Bulgari (cazzo!) con le credenziali ecc. Ci vuole pure qualcuno dall'altra parte che abbocca e lasciatemelo dire... che zoccole. Ragazza se tu leggi Paolo Bulgari e nel profilo c'è la foto di una vetrina della Bulgari, dovresti farti qualche domanda, magari cercare informazioni su internet. Dovresti andare sul sito dell'azienda e vedere se realmente fanno casting tramite facebook. Poi quando incontri 'sto tizio che ha la metà degli anni del vero signor Bulgari, dovresti chiederti perché ti chiede di andare in una stanza…

L'universo negli occhi

Immagine
Mi diede il bacio e fu come l'avevo sognato per tanto tempo. Dolce più del miele. La guardai senza far caso a ciò che portava addosso. Mai come in quel momento avevo fatto caso alla sostanza, solo quella senza curare l'involucro. Vidi la donna di cui ero pazzo e il mio cuore cominciò a battere fuori giri. Non sapevo se lei capisse quello che provavo ma non ero intenzionato ad affliggermi con le pippe mentali ovvero le mie compagne di viaggio, vigilia e antivigilia.
Mi lasciai condurre dal suo sorriso e dal suo spirito. Al bar mentre beveva il caffè notavo tutto; il modo in cui teneva la tazzina, il ticchettìo delle dita sul tavolino, i lievissimi movimenti della lingua. Avevo un quadernino poiché ero partito con l'intenzione di prendere appunti su quello che faceva e in particolar modo ero interessato ai dettagli. Non scrissi nulla e non mi venne mai il pensiero di estrarlo dalla valigia.
I silenzi dei nostri sguardi erano pieni di parole.


Del passato che non è remoto ma in un certo senso è lontanissimo

Oggi discutendo con un'amica su questioni sentimentali, specialmente quello che riguarda il cosiddetto tradimento, mi sono trovato in un momento in cui avevo qualche difficoltà a dire la mia. Tutto ciò perché lei a un certo punto ha detto "quando stavi con Gloria non eri così. Ti incazzavi pure se mettevo una faccina per scherzare... è facile parlare senza interessi". Io c'ho riflettuto e devo convenire che alle risposte che le ho dato all'inizio "gli anni passano... ho cambiato parere" devo aggiungere altro e penso che in questo blog ci stia bene ciò che sto per scrivere.

Quando stavo con Gloria avevo 19 anni ed ero ancora un ragazzo, poiché ho iniziato a sentirmi Uomo solo dai 20 anni in poi, quando ho subito un cambiamento nel modo di vivere le relazioni con altre persone. Un cambiamento non da poco, dovuto anche al fatto che mi ero del tutto liberato dai concetti e i dogmi della chiesa. La ragazza per altro si riferisce a conversazioni in chat in cu…

The Economist

Immagine
Il governo tecnico è diventato popolare, tant'è vero che nel blog del Conte c'è Mario Monti come avatar. Il governo tecnico ha portato tanti cambiamenti e ha consolidato qualcosa; per esempio quel recente andazzo anzi, per rimanere in tema dico trend, che consiste nell'usare parole o terminologie anglosassoni quando se ne potrebbe fare a meno. Se ne potrebbe fare a meno però fa più ganzo anzi, per rimanere in tema dico cool. Alcune parole sono entrato pure nei vocabolari italiani ed è inutile ricordarvele per cui le cito.

Welfare = c'è il ministero che da una decina d'anni se non di più, si chiama così. Tradotto letteralmente è benessere. Il ministero del benessere... sarebbe un'offesa alla poca intelligenza rimasta in giro Week End= io ricordo quand'ero piccolino, un discorso di D'Alema che all'epoca era presidente del consiglio (quindi 15-16 anni fa mi pare) che si concluse con "auguro un buon week end a tutti".
C'è un reato che si c…