mercoledì 18 settembre 2013

Dei delitti e delle pene

I processi di perlusconi. Le condanne di perlusconi. Dal 1994 si parla solo di questo in Italia. E chi è tra le persone normali  a non essersi rotto le scatoline di tutto ciò?
Io non capisco tutta sta tiritera. Al catechismo ci hanno insegnato che chi è condannato con sentenza definitiva in qualsiasi paese del mondo, va in carcere. Non fa comizi. Non si chiude in una casa di due ettari a fare le passeggiate tutti i giorni. La verità sapete qual è? C'è molta gente che odia perlusconi o che era talmente ingenua da credere che sarebbe finito in carcere sul serio! La legge è uguale per tutti. Bel principio. Come quelli della carta costituzionale che, come è ormai conclamato, a livello pratico contano meno di un quattro a briscola. I ricconi in carcere non ci vanno. Possono rubare, uccidere, stuprare ma non ci vanno. Casomai si fanno due mesi in galera. Come fiorani quel banchiere amico della lega, ricucci quello dei "furbetti del quartierino", oppure tanzi che a lui il titolo di cavaliere gliel'hanno ritirato prima della sentenza definitiva. Che poi è strano, perché sta gente quando esce dalla galera pare che agli occhi del mondo appaia diversa. Uomini migliori. Ma de che?! Sovente fanno gli arresti domiciliari, in case di lusso. Nella stragrande maggioranza dei casi trovano il cavillo o il cavallo di troia che li fa tornare a fare i propri porci comodi.

Io sono ignorante in maniera di giurisprudenza e quindi la mia opinione conta poco. D'altro canto se t'alema dice "perlusconi è un grandissimo personaggio della politica e credo che continuerà a fare politica anche fuori dal parlamento" vuol dire che ognuno può dire la sua su ciò che non conosce. Un giorno ci proverò, a sposare una ricca. Poi diventerò evasore fiscale fin quando i segugi dell'agenzia delle entrate non mi troveranno. Sti segugi, per altro, hanno un fiuto eccezionale. Se tu comune mortale ti dimentichi di pagà una bolletta, ti arriva il sollecito di pagamento con la mora relativa (che non è una velina purtroppo!) anche se si tratta di 15 euro. Invece le evasioni colossali si notano solo oltre i 50 milioni di euro. Prima per carità, facciano con comodo. Dicevo, quando sarò condannato in primo grado pagherò la cauzione. In secondo grado pure. Dopo la cassazione chiederò al presidente della repubblica di non finire al gabbio. Voglio proprio vedere se anche per me varrà il teorema della politicizzazione dei magistrati. Prima che tutto questo accada ho una proposta da fare a chi fa le leggi. Una cosa terra terra. Aboliamo le pene carcerarie per i ricconi. Tanto sono una presa per il culo. Su questo non ci piove. Al posto degli anni di galera, il delinquente deve dare allo stato il doppio di quello che ha evaso. Non mi si dica che non è possibile. Stiamo a parlà di gente che c'hai i soldi che escono da ogni orifizio. E se non pagano? Se non pagano scatta il sequestro degli immobili. Visto che c'hanno venti case (anche se diciannove sono intestate a prestanome) scatta il sequestro una volta al mese. Ritardi il pagamento? Ok lo stato ti prende la casa o il campo da golf e ti prende tutto se non paghi. Vedi che alla fine pagherai.

7 commenti:

  1. ti voglio in parlamento... cadidati alle prossime imminenti elezioni !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sono disponibile al puttanaio legalizzato!

      Elimina
  2. vero, la maggior parte della gente non si rende conto che l'italia è diventata il cesso che è non a causa del nano maledetto ma per una sinistra mancante e radical chic che non pensa più ad alcuno dei valori che era della sinistra.
    perlusconi, in fondo, è solo un buttaniere no? il vero cancro sono i d'alema, i letta, i franceschini...
    per il resto ok. anzi, aboliamo pure le spese processuali che mi sono rotto il cazzo di pagare giudici illetterati (vedi esposito) per sentenze che non verranno mai espiate.

    RispondiElimina
  3. la canzone merita ma il cantante sembra troppo jack black, non lo posso guardare.

    RispondiElimina