domenica 20 gennaio 2013

Le cose che il porno mi ha insegnato

1) Le donne portano sempre i tacchi alti a letto
2) Gli uomini ce l'hanno sempre duro e pronto all'uso
3) Se una donna, mentre si masturba, vede uno sconosciuto che la osserva, non si mette a urlare anzi lo invita a fare sesso con lei.
4) Le donne hanno sempre il sorriso mentre succhiano i cazzi
5) Più hanno lo sperma in faccia e più sono contente
6) Le ragazze che  fanno sesso con uomini di mezza età sono sempre entusiaste.
7) Quelle tette sono reali.
8) Una comune pratica sessuale maschile è quella di prendere il cazzo in mano e sbatterlo sulle natiche della donna.
9) Tutti gli uomini dicono "oh yeah" quando eiaculano
10) Se gli uomini sono due, si danno il cinque tranquillamente e la donna non ne rimane disgustata.
11) Gli uomini asiatici non esistono
12) Per la donna un uomo che sta dieci secondi a leccargliela è più che soddisfacente
13) La doppia penetrazione rende le donne sorridenti
14) Le dottoresse succhiano regolarmente i cazzi dei loro pazienti
15) Quando un uomo sta dietro a una donna riesce a farla eccitare dandole schiaffi sul culo
16) Le donne hanno sempre l'orgasmo in sintonia con l'uomo
17) Tutte le donne sono rumorose
18) Gli omini hanno il fisico di Schwarzenegger dei bei tempi.
19) C'è una trama!
20) Qualcuno è sfacciatamente fortunato e letteralmente lo sbatte in faccia ad altre persone

giovedì 17 gennaio 2013

Di cosa si discerne

Mi rendo conto di quanto il genere umano possa arrivare in basso solo quando leggo le statistiche, tramite quel meraviglioso strumento che è Gugol-analitixxx, in merito alle parole che portano gli internauti qui. Siete caduti, siamo caduti molto in basso. Però c'è di peggio.
Ho fatto un elenco prendendo le cose più strambe e l'ho diviso in categorie, spero vi piaccia il tutto.

Amanti dell' horror:
- Barbara D'Urso pompa
- troia scopata dai barboni
- bimbaminkia sborra

Sistema Naturae:
- come radersi l aiuola
- cicciolina e il cavallo
- pene cavallo pornostar
- cannolo simbolo fallico
- pene verro

Santo Natale & Co:
- Befana porno
- babba natale porno
- babbe natale nude
- pompino befana
- porno presepe
- muschio presepe
- natale erotico
- natale porno
- buon natale di merda

Nonsense:
- youporno penetrazioni botiglie
- hetrombano
- donne folletti e gnomi come fare un pompino
- xat il buco del culo
- sesso anale femminile raggi x
- forse sono io che oggi sono strano avrei bisogno di qualcuno che mi prendesse per la mano
- stimolante sessualeergo rex

Assurde:
- mamme ingravidate dai figli
- tette infilzano palle
- culi spaziali
- scopo ergo sum
- culo che parla da solo

Vip:
- come è diventata famosa la arcuri
- pamea anderson sborrata
- mi masturbo su elena santarelli
- foto alba parietti scopata


spontaneità

Classici:
- tette in faccia
- tettone in faccia
- sbatti tette
- gli mette le tette in faccia
- mi mette le tette in faccia
- quasi mi mette le tette in faccia
- ragazzina fa una pompa
- moriremo il 21 dicembre
- cugina trombare
- fantastiche fanciulle nude
- tettone famose

Esotica:
- troia polacca scopata
- tette georgiana

Originalità:
- chiappe stilizzate
- sborra nel bicchiere
-signora in coito

Avarizia:
- youporn giochetti proibiti video gratis
- figa minorenne sverginata accesso gratis
- mangia merda

Empatia:
- sborrata e felice
- sborra amica
- massima sulle checche oscar wilde
- tettone con turgidi capezzoli succhiati da uomini

Ho lasciato per ultima (e non per importanza) una frase che merita il premio speciale Cazzeggio 2.0 e anche un'ovazione. Una perla che, come dicono quelli bravi, è fuori categoria:

ALGASIV PROBLEMI DI DEGLUTIZIONE







martedì 15 gennaio 2013

Per gli speleologi è grottesco

Film del 2005 diretto da Neil Marshall, rappresenta un'eccezione per i miei gusti in fatto di cinematografia. Gli horror mi scocciano, li trovo banali e spesso poco paurosi (soprattutto quelli pieni di sangue), il che significa quello che può essere un film comico quando non ti fa ridere. Però The Descent mi è piaciuto molto. Il film inizia con una scena tranquilla. Tre amiche che fanno rafting in un fiume del nord America, mentre il marito di una di loro (Sarah) le guarda assieme al figlio. Al ritorno un assurdo incidente provoca la morte del marito e del figlio di Sarah. La trama riprende un anno dopo, quando la donna convinta dalle sue amiche Juno e Beth, parte per una spedizione in una grotta. Con loro altre tre speleologhe. La grotta si trova sui monti Catskill, nello stato di New York. Passato l'iniziale stupore per la bellezza della grotta, le sei donne si trovano molto presto a fare i conti con dei problemi. Nel passaggio lungo uno stretto cunicolo Sarah viene presa da un attacco di panico e rimane indietro. Beth torna indietro per aiutarla ma una frana chiude il passaggio dal quale erano venute. Le ragazze discutono su cosa fare, i dati della guida cartacea non sono esatti e Juno svela a tutte le altre di non sapere cosa fare perché la grotta era inesplorata fino al loro arrivo. Le altre vanno su tutte le furie e Sarah percepisce degli strani rumori. Il suo stato d'animo la porta ad avere visioni del passato e dell'incidente che le ha sconvolto la vita. La luce del fosforo inganna una delle ragazze, Holly, che credendo di aver trovato un punto d'uscita si mette a correre. Ma è solo luce di fosfati che riflettono sulle rocce, dato che si trovano a centinaia di metri sotto il suolo. Holly scivola in una buca e si rompe una gamba. Le altre scendono per aiutarla ma Sarah nota con la sua torcia una sagoma che sembra quella di un uomo, a pochi metri da loro. Nessuna le crede e dopo aver preso in spalla Holly tutte ripartono alla ricerca di un'uscita. Arrivate in uno spazio più ampio anche le altre avventuriere si accorgono che c'è qualcosa che non va e con le luci notano molte creature. Sembrano umani ma non hanno capelli, non parlano, emettono solo strani suoni. Attaccano il gruppo di donne che ormai fuggono in tutte le direzioni. Una ragazza viene subito uccisa mentre Juno riesce a difendersi con la piccozza. A un tratto però, ascoltando dei passi dietro di lei si volta e nella totale oscurità colpisce Beth che cade al suolo trafitta. Le chiede aiuto ma Juno fugge. Due di loro scappano in una galleria a fondo cieco cercando di difendersi in ogni modo. A poco a poco capiscono che restando ferme hanno delle possibilità, poiché quegli strani esseri sono ciechi. Sarah ritrova Beth che le dice cosa è successo e la implora di essere uccisa. Così lei la finisce e poi si accascia cercando di vedere con una telecamera a infrarossi quello che succede. Davanti a lei resti umani e di altri animali. Sarah capisce che quelle creature cacciano con gli ultrasuoni. Juno si unisce alle altre due che vogliono andar via il prima possibile ma prima devono cercare la loro compagna. Dopo aver visto Holly esser divorata, Sarah riesce ad accendere un fuoco su un pezzo di legno e si allontana uccidendo tutte le creature che la attaccano. Quando riesce a ricongiungersi con le amiche, gli spiega cosa ha scoperto. Le superstiti cercano di trovare un'uscita ma due di loro vengono uccise dagli umanoidi. Rimangono solo Juno e Sarah, con quest'ultima ancora arrabbiata per la morte di Beth. Sarah ha perso le paure che aveva all'inizio e ferisce Juno ad una gamba, lasciandola in balia delle creature. Cercando di fuggire Sarah cade nel vuoto per qualche metro. Quando si risveglia vede la luce. Ce l'ha fatta: è fuori. Sale in macchina e parte ma durante una sosta vede l'immagine di Juno dietro di lei. Tutto si rivela un'illusione quando un attimo dopo si sveglia ancora nella grotta, al buio e senza via di scampo.


Perché mi è piaciuto il film. Intanto perché gli accorgimenti del regista non sono così scontati. I personaggi non sono i soliti dei film amerregani, non c'è banalità. Inoltre le creature che vivono decine se non centinaia di metri sotto terra sono ovviamente del tutto prive di vista, dato che evolutivamente sarebbe pure inutile. In tanti altri film ci sono esseri che vivono sotto terra ma ci vedono meglio di un falco pellegrino. Quindi il regista è stato bravo a rendere tutto più verosimile possibile. Tant'è vero che mi ha fatto riflettere: ma non è che quegli esseri esistono davvero? Degli esseri umani finiti in una grotta molto tempo fa, che con il tempo si sono adattati a vivere in quelle condizioni; oppure una variante del genere Homo. In tal caso spero di non incontrarli. Il film mi piace perché c'è pathos, la tensione non cala mai e soprattutto non c'è una scena che ti porta a esclamare "cazzo ma questo si vede che è finto!". In poche parole il regista, senza esagerare, c'è riuscito a far cagare sotto dalla paura un po' di persone. Infine devo dire che se questo film deve avere un messaggio destinato a chi lo guarda (o se preferite, una morale) in me ha lasciato un interrogativo. Le bestie sono quelle che ci divorano o siamo noi stessi?

domenica 6 gennaio 2013

Pensavo fosse una sorta di limonata, invece è distillato di mele

Homer è un ragazzo cresciuto in un orfanotrofio fondato dal dottor Larch, un medio che aiuta le donne che non hanno soldi per tenere figli, ad abortire. Homer, nonostante il nome, è un bravo figliuolo. Il  dottore vorrebbe che lui seguisse le sue "orme"  diventando medico ma il ragazzo ha altri progetti. Conosce due persone, un certo Wally e una certa Candy (che era andata ad abortire dal dottor Larch) i quali sono fidanzati. Wally offre a Homer un lavoro nell'azienza di famiglia che si occupa soprattutto della produzione del sidro. Homer fa amicizia con i negri stagionali che lavorano lì, tra cui il signor Rose e sua figlia Rose Rose (la fantasia degli autori amerregani). Homer fa amicizia soprattutto con Candy, rimasta sola dopo che Wally è partito per la guerra. Candy da sola non ci può stare e così Homer se ne innamora (?) e se la ingroppa. Passa il tempo, il dottor Larch manda lettere al suo diletto per farlo tornare in ospedale e gli fa pure un falso diploma da medico. Homer non ne vuole sapere, ormai è cotto e rimane a fare il sidro. Un giorno scopre che Rose Rose è stata violentata e ingravidata da suo padre, il signor Rose.  Il clima si fa teso, Candy viene a sapere che Wally è precipitato con il suo aereo a Rangoon e ha perso l'uso delle gambe. Homer riesce a fare il medico, per una volta nella vita, facendo abortire Rose e il giorno dopo il padre i uccide. Come se non bastasse, Candy morsa dai sensi di colpa (o dal senso per il sussidio) decide di tornar da Wally quando questi torna in patria. Homer viene a sapere che il dottor Larch è morto. Rimasto senza amici e senza nemici, decide di tornare nll'ospedale in cui era cresciuto.


Un buon film, escludendo i particolari seguenti: non si capisce dove è ambientato, Homer ha studiato medicina senza ottenere titoli o non l'ha studiata proprio? Inoltre non ho capito per quale guerra è partito Wally.

Perché ho parlato di questo film? So che ve lo state chiedendo. Io l'ho visto ieri sera e anche mia zia, che oggi mi ha detto "Quando l'ho visto ho pensato a te, perché il protagonista è buono, calmo, preparato e non alza la voce." Meno male che non è per la faccia da pesce lesso di Tobey Maguire (Homer). Poi ha aggiunto "e trova sempre la zoccola che lo frega!" La "zoccola" del film è Charlize Theron


una da cui mi farei fregare volentieri

mercoledì 2 gennaio 2013

Saldi

Sono tornati. Anche quest'anno? Eh ma pure di più. In calabria, basilicata e un'altra regione del sud oggi c'è stato l'inizio della stagione dei saldi. Già. Stagione. Ormai la durata dei saldi si allunga sempre di più. Non c'è più quel gusto di una volta, con le file chilometriche perché gli sconti duravano 10-15 giorni. Tutti quanti se la prendono comoda, fanno finta di non avere i soldi neanche per i saldi!
Oggi passeggiavo tranquillo nel centro commerciale e notavo un cartello "saldi dal 5 gennaio al 5 marzo". Porca miseria.  Da quand'ero bambino (cioè pochi anni fa) ad oggi, è cambiato molto. Molti negozi però gli sconti pesanti li fanno già. Del resto li facevano pure a luglio o a ottobre ma questo non ditelo agli inviati dei programmi d'inchiesta. Loro devono sempre trovà i casi umani. Che bello trovare il nostro gran MADE IN ITALY salvo poi venire a sapere che è prodotto e confezionato da cinesi sottopagati che vivono e lavorano in una stamberga. Per cui non capisco proprio quei brutti stronzi che dicono "io la robbbbba fatta in Cina non la compro." Secondo me lavorano in condizioni migliori i cinesi in Cina rispetto a quelli in Italia. O no?
Passerà qualche anno e ci troveremo ad avere a che fare con i saldi tutto l'anno. Sta crisi è una moda. Si, è trendy.

Arriverà un altro 8 marzo. Tutti si ricorderanno di festeggiare le donne. Proprio tutti, anche quelli che le maltrattano.
Arriverà un'altra maledetta pasqua con annessa "pasquetta" (e il diminutivo non ha nulla a che fare con le magnate colossali)..
Arriverà un'altra festa dei lavoratori, nel paese la cui costituzione si fonda sul lavoro che non c'è.
Arriverà un'altra festa della repubblica, che diventa sempre di più meritevole della dicitura "delle banane since 1946".
Soprattutto arriveranno altre elezioni, il nuovo governo, nuove tasse, nuove rotture di coglioni.
A volte rimpiango la mancata fine del mondo.