domenica 4 ottobre 2015

Milingo più Milingo uguale due Milinghi

Un sacerdote che tra l'altro era un pezzo grosso in Vaticano dice di essere gay e la chiesa lo caccia subito. Io non capisco perché abbia fatto questo "coming out" al di là delle dichiarazioni iniziali. Forse si è accorto che la chiesa è sessista, che è ingiusta? In questo caso complimenti per il tempismo.
Il punto è un altro: l' ipocrisia e il due pesi-due misure della chiesa. Con chi si professa omosessuale sono molto celeri anzi sbrigativi nel metterlo alla berlina. Nei riguardi di chi si professa innamorato di una donna o viene scoperto di avere un figlio cosa fa? I tempi sono molto più lunghi ovviamente. Basti pensare al caso di Milingo (comunque un eroe oltre che un gran paraculo) colui il quale osò sfidare sua santità GP2. Io conosco diversi preti che hanno avuto storie con donne. Conosco uno che è andato "in pensione" da poco e aveva più di novant'anni. S'è fatto diverse case, ha avuto delle relazioni e pure un figlio che ovviamente sta piazzato in qualche posto fisso da statale. La chiesa in questi casi come agisce? Nella maggior parte dei casi non fa niente. Quando prende l'iniziativa adotta una punizione severissima: il trasferimento. Tremate preti libidinosi!
Ma gli omosessuali proprio no. Quelli non si tollerano. Se la chiesa usasse la stessa mano pesante nei confronti dei pedofili, questi ultimi non ci sarebbero più. è ovvio che se uno decide di fare il prete sa a quali doveri va incontro. La castità è una grossa barzelletta. Il celibato è tra le più grandi stronzate nella storia della chiesa cattolica. Tra l'altro è qualcosa che va contro le scritture, perché non è scritto in nessuno testo "sacro" che i ministri di dio debbano astenersi da rapporti sessuali. Questo lo sa pure un lampione.
Ammesso tutto questo però, se tu decidi di fare il prete poi non puoi non svegliarti un giorno e dire che la chiesa è bigotta. Sei entrato in un sistema del quale eri consapevole fin dall' inizio.

5 commenti:

  1. certo che ne sai di cose sull'argomento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. volenti o nolenti bisogna informarsi su santaromanachiesacattolicaapostolica

      Elimina
  2. E sono ancora più comprensivi con i preti pedofili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La chiesa sta ai preti pedofili come lo stato italiano sta agli evasori fiscali. Li accoglie e li premia.

      Elimina
  3. è risaputo che anche i preti fottono ma quello che non si può accettare e che fottino anche i pargoletti ignari

    RispondiElimina