mercoledì 29 giugno 2016

Real Mars - Un libro marziano!



Su un astronave diretta verso Marte ci sono un russo, una francese, una tedesca e un italiano. Sembra l'inizio di una barzelletta ma non è così. Questa è una grande storia di conquista e una grande storia di televisione. La missione più importante nella storia dell' umanità diventa il più grande reality televisivo di sempre. Milioni di telespettatori in tutto il mondo smettono praticamente di vivere per vedere quello che succede a bordo dell' Ariane 1. Con il passare del tempo però, gli astronauti rifiuteranno il ruolo di fenomeni da baraccone del circo mediatico e ne accadranno di tutti i colori.
Un ottimo libro di Alessandro Vietti, nella blogosfera noto come Il grande marziano. Una storia che fa riflettere sui limiti della spettacolarizzazione di qualsiasi cosa operata dalla televisione.

http://www.zona42.it/wordpress/wp-content/uploads/2016/04/Real-Mars-Cop-663x900.jpg

martedì 28 giugno 2016

Centoquaranta

Chi mi conosce sa che difficilmente lancio anatemi contro qualcuno o qualcosa ma ieri sera, leggendo dei commenti riguardo la morte di Bud Spencer, ho imprecato contro l'uso che certi personaggi fanno di twitter. Premesso che il sottoscritto in passato (cioè pochi anni fa) è stato iscritto a entrambi i maggiori social network, senza che nomini quell'altro. Nessuno dei due mi è piaciuto ma twitter trovo che sia il più stupido. Perché? Perché chiunque, anche il più fetente tra tutti gli esseri umani presenti sulla terra, può dire la sua su qualsiasi argomento e in soli 140 caratteri. Tra l'altro direi che, considerato il livello medio di intelligenza, 140 caratteri sono pure troppi... Chiunque può farlo, anche chi dal vivo quando si trova tra altre persone in carne ed ossa è meno utile di una coperta di lana in una spiaggia di nudisti!
Così ci sono certi personaggi che non fanno altro che commentare quando dovrebbero essere impegnati a fare cose più serie. Uno per tutti: il presidente del consiglio con il quale ahimè condivido il nome di battesimo. Renzi sembra un nerd. Forse lo è. Di sicuro a giudicare da quante cose ha da dire sembra che stia sempre connesso, pure quando dorme. Sarà che non dorme? è morto Bud Spencer e non ha potuto fare a meno di farci sapere il suo pensiero a riguardo. Potevamo farne anche a meno. Renzi twitta ogni tre secondi. Twitta a proposito di tutto: che cosa c'entra la morte di un attore, la partita di pallone, la partita di tennis con l'operato del presidente del consiglio? Questo non capisco. Va bene che è gggiovane ed è trendy però dovrebbe stare più concentrato sulla merda che ha sotto ai piedi.

Ps a proposito di Bud Spencer. Nonostante qualche anno fa si sia candidato con forza italia, resta uno dei pià grandi attori del cinema italiano e mondiale (e almeno lui non si è messo la tonaca). Preferisco ricordarlo così


lunedì 20 giugno 2016

Il trionfo della società civile

L'anno XXVI il giorno IX giugno è accaduto qualcosa di straordinario. In Italia ci sono stati i ballottaggi per le elezioni amministrative di diversi comuni tra cui la capitale, la capitale del nord, la capitale del sud, eccetera etcetera. Ed è innegabile che sia accaduto qualcosa di mai visto prima. Questa volta ha veramente vinto la società civile. Quella di cui ci hanno parlato a lungo i politici ma sempre facendo finta (perché nei fatti è andata così) che non esistesse. C'è stata una grande vittoria. Come? Roma e Torino al M5S? Attenzione! Che avete capito? Io sto parlando del trionfo della società civile, il vero trionfo su anni di malgoverno e ruberie varie. Un cambiamento epocale. A Benevento nota culla della civiltà e della legalità stravince le elezioni Clemente Mastella. Uno che pensavamo tutti fosse ormai ridotto a giocare a briscola con gli amici nel bar di Ceppaloni. Uno che cinque anni fa quando era candidato a Napoli disse "Se vince De Magistris mi uccido" e non mantenne la promessa ma noi siamo sempre fiduciosi perché lui è uomo di parola!